Type to search

Italia

Giardino dei Tarocchi: visita, biglietti ed informazioni utili – Guida definitiva.

Share
giardino dei tarocchi

Visitare il Giardino dei Tarocchi era uno dei miei must durante il mio viaggio in Maremma e mai e poi mai me lo sarei perso. Il Giardino dei Tarocchi a Capalbio, in provincia di Grosseto, si trova quasi sul confine tra Lazio e Toscana ed è un luogo unico nel suo genere. Conosciuto anche come Parco dei Tarocchi, è un museo a cielo aperto nonchè parco artistico che raccoglie una serie di sculture liberamente ispirate agli arcani maggiori dei tarocchi.

Il Parco è meta di molti visitatori, soprattutto per la sua unicità e la sua particolarità: vi si trovano statue e sculture che sembrano uscite da un mondo immaginario, dai colori sgargianti e quasi irreali, che accompagnano il visitatore in un mondo immaginario e bellissimo.

In questo articolo ti parlerò di come è nato il Giardino dei Tarocchi, cosa vedere al suo interno, come arrivare e ti lascerò alcune informazioni utili per l’acquisto dei biglietti per la visita, con mappa interattiva inclusa.

Dai andiamo a scoprirlo!

giardino dei tarocchi
Fontana delle tette

Giardino dei Tarocchi: storia di un’idea di grande successo.

A realizzare il Giardino dei Tarocchi è Niki De Saint Phalle: l’artista americana, in seguito alla visita al Parque Guell di Barcellona e poi al Parco dei Mostri di Bomarzo, inizia a creare quello che sarà un’opera a cielo aperto nel 1979. Niki de Saint Phalle costruirà 22 statue utilizzando pezzi di vetro, ceramiche colorate e frammenti di specchi e lo fa con l’aiuto di amici ma anche di altri artisti contemporanei.

Il Giardino viene ultimato nel 1996, con una spesa delle allora 10 miliardi di lire finanziati da lei stessa. Il Parco aprì i battenti il 15 maggio 1998, ma solo negli ultimi anni è salito alla ribalta grazie ai social come Tik Tok e Instagram.

Visita al Giardino dei Tarocchi.

Una volta varcato l’ingresso, sarà necessario salire lungo il pendio di una collina, percorrendo una strada di sassi. Una volta in cima ti troverai di fronte ad una gigantesca statua con una piccola piscina ed un rivolo d’acqua. Da qui in poi si entra in un mondo colorato, fantasioso ed incredibile allo stesso tempo. Le opere che ti troverai davanti possono essere decifrate grazie ad una mappa interattiva che dopo ti indicherò come trovare.

Ecco quali sono le statue principali che incontrerai, i punti di interesse e le opere più importanti:

giardino dei tarocchi
L’imperatrice

La prima opera che troverai sarà la Papessa con sopra il Mago, dalla cui bocca scende un rivolo d’acqua e nella cui vasca si trova la ruota della Fortuna. Sempre in questa zona si trova la statua della Forza, dove una bambina doma un Drago, e l’Uccello.

Sali le scale sulla destra della vasca d’acqua e passa sotto l’Uccello, troverai l’opera del Papa e quella dell’Impiccato. Poco più avanti si trova la costruzione dedicata alla Giustizia, una costruzione che rappresenta una donna con al posto dei seni la bilancia della giustizia. Al suo interno si trova un macchinario in lento movimento che rappresenta il lento corso della giustizia stessa.

Proseguendo verso sinistra si trova la grandissima – e bellissima – costruizione dell‘ Imperatrice: rappresentata con due enormi seni, è possibile entrare in una casa di specchi nel quale ci si potrebbe vivere. Qui vi si trovano salotto, cucina, bagno e camera da letto. Al suo interno si trovano anche il Giudizio ed il Carro.

Personalmente l’opera d’arte più bella per me resta l’Imperatore: è possibile salire delle scale ed entrare in alcune piccole caverne di specchi percorrendo un breve tragitto rialzato, come fosse una terrazza.

Altre sculture ed opere che puoi trovare lungo il percorso del parco sono: la Luna, la Temperanza, Il Mondo, la Morte ed il Diavolo. Questo solo per citare le più belle ed importanti, ma ce ne sono anche altre che ti invito a scoprire lungo tutta la tua visita.

Devo dire che a noi il Parco dei Tarocchi è piaciuto molto. E anche ai miei figli, che sono rimasti entusiasti e piacevolmente sorpresi da questa esplosione di colori che compone queste opere d’arte di personaggi fantasiosi.

giardino dei tarocchi
La luna ed uno spettatore

All’uscita troverai anche un negozio per gli acquisti di souvenir, mentre se all’esterno si trova il parcheggio gratuito ed un bar.

Il Giardino dei Tarocchi: mappa interattiva.

Per facilitarti il tutto ti lascio la mappa al giardino dei Tarocchi. È una mappa interattiva che ti permette di cliccare sui 22 luoghi di interesse del Giardino: sono indicati in numeri romani dal I al XXI e per ogni costruzione o statua ci trovi la spiegazione e cosa rappresenti l’opera che stai ammirando.

Se non vuoi utilizzare questo link, puoi scaricare l’app del QR Code e poi leggere singolarmente ogni opera scansionando il codice relativo.

Come raggiungere il Giardino dei Tarocchi a Capalbio.

Il modo migliore per raggiungere il parco è andarci in auto: segui lungo la strada statale SS1, poi all’altezza di Capalbio prendi la strada Pescia Fiorentina Chiarone e prosegui finchè non vedi indicazione per il Giardino dei Tarocchi.

giardino dei tarocchi
Statue al Giardino dei Tarocchi

Giardino dei Tarocchi: biglietti, prezzi ed orari.

Veniamo ora alle informazioni fondamentali per la tua visita al Giardino dei Tarocchi: l’acquisto dei biglietti, i costi e gli orari di apertura ed il periodo di accesso durante l’anno.

Innanzitutto per poter entrare hai bisogno di acquistare i biglietti online: non si possono acquistare i biglietti alle casse sul posto ma solamente tramite il portale che ti ho indicato. Sono accettati come pagamenti sia le carte di credito che PayPal, ed in base al periodo puoi fare l’acquisto anche al momento.

Il prezzo dei biglietti è : intero 14€, ridotto 9€ – da 7 a 22 anni e superiore ai 65 – , gratuito per chi ha meno di 7 anni.

Io ho avuto un piccolo problema con l’acquisto online, ho acquistato il biglietto proprio mentre ero nel parcheggio del parco e meno male che avevo l’account PayPal. Altrimenti avrei dovuto rimandare la visita. Cerca di avere sia la carta che PayPal.

Per quel che riguarda gli orari, il Giardino dei Tarocchi è aperto tutti i giorni solo di pomeriggio, dalle 14.30 alle 19.30 con ultimo ingresso alle 18.30. E’ aperto dal 1 Aprile al 15 Ottobre.

giardino dei tarocchi
La Morte. Giardino dei Tarocchi

Cosa vedere nei dintorni del Parco dei Tarocchi.

Noi siamo arrivati qui dopo una mattinata di spiaggia alla Feniglia all’Argentario, ma nei dintorni puoi visitare anche i borghi di Pitigliano, Sorano, Sovana, Montemerano, le terme di Saturnia, Grosseto e un po’ più in là, Civita di Bagnoregio. Ti consiglio quindi di inserire la visita al Giardino dei Tarocchi in un itinerario più ampio in Maremma.

Anche questa volta è tutto. Spero di averti fatto conoscere per bene il Giardino dei Tarocchi di Capalbio e che queste mie informazioni possano esserti utili per la tua prossima visita. A presto ed un abbraccio!

Tags:
error: Contenuto protetto! Anziché copiare scrivi contenuti senza sfruttare il lavoro altrui, pezzente!