Città di Kos, la capitale del divertimento e non solo.

KOS

La città di Kos, capitale dell’omonima isola, è sicuramente il posto migliore per divertirsi se siete qui in vacanza e siete dei nottambuli. Non che il resto dell’isola sia noiosa, anzi per gli amanti della storia è il posto ideale, però a Kos town potete combinare tradizione e divertimento.

Noi la visitiamo sia di giorno che di sera. Ci arriviamo a pomeriggio inoltrato e visitiamo, seppur per poco,  le bellissime rovine dell’anfiteatro romano per poi proseguire a piedi verso il centro.

Kos Rovine Kos

Città di Kos: cosa vedere.

Ci accorgiamo subito che la località è molto votata al turismo: da una stradina laterale che conduce verso il centro,  ci fermiamo a fare tappa in un bar moderno dove è possibile prendere aperitivi o bere qualcosa a ritmo di musica techno. Proseguiamo e arriviamo in centro. Subito c’è la piazza principale con la Moschea di Gazi Hassan Pasha che visitiamo da fuori.

Moschea Moschea

Proseguiamo e ci dirigiamo verso le rovine dell’antica Agorà, un pezzo di storia che vi porterà indietro nel tempo e dove potrete ammirare le rovine della città vecchia leggendovi anche la storia della stessa. Usciamo dall’Agorà e ci dirigiamo verso la nostra meta: il Platano di Ippocrate, un albero che è,  secondo la storia, il posto dove ebbe inizio la medicina moderna, il luogo in cui Ippocrate spiegava ai suoi studenti le basi della medicina moderna. Tutt’oggi i neodottori effettuano il giuramento di Ippocrate. Sinceramente il Platano non è questo granchè, inoltre è tutto transennato e quindi si può ammirare solo da una certa distanza e le barriere rovinano la vista.

kos Albero di Ippocrate

Visitiamo poi anche il castello che si trova vicinissimo al mare e a due passi dal porto.

La città di Kos di notte.

Di giorno la città non ci incanta più di tanto. C’è un po’ di vita  ma sembra quasi che la città dorma. In effetti è così, la gente sta smaltendo ancora i postumi della sera precedente a casa o in spiaggia. La bellezza della città si vede di notte, quando i giovani escono dalle loro tane e si perdono tra le vie dei locali illuminati dalle luci colorate delle insegne.

Nella piazza centrale si tengono alcuni balli flokloristici dove i ballerini principali sono dei bambini. Lasciamo la piazza per addentrarci nelle viuzze strette e trafficate della Capitale. Le vie sono piene di gente e i locali abbondano di turisti, forse sono troppi.

Città di Kos Città di Kos

Uno dei posti della città di Kos più belli sicuramente è la zona del porto. Le barche si cullano dolcemente al ritmo delle onde ma sono sempre pronte a salpare: alcune si dirigono a Bodrum, in Turchia, altre in zone della Grecia come Rodi, Naxos o altre isole. Le più intriganti sono sicuramente quelle che salpano per il mare aperto dove potete cenare. Affittate la barca e via al chiaro di luna. Altrimenti, pagate il biglietto, salite a bordo e godetevi la discoteca in mezzo al mare fino a tarda notte.

Noi optiamo per la passeggiata lungomare, poi ci addentriamo per le vie piene di bei negozietti e ristorantini. Ci sono un sacco di ristoranti che offrono specialità greche a base di pesce, altri della tradizione turca, fast food, pizzerie. Le insegne illuminano a giorno le strade, i giovani pullulano e tutti girano per le strade con birre o mojito in mano. I PR distribuiscono volantini delle discoteche più in voga del momento in città. Dopo il mio immancabile il mio Ice coffe, per chiedere la serata, ritorniamo nella piazza principale. Ci addentriamo in una struttra che non è altro che un mercato cittadino aperto fino a tarda sera. Ci potete trovare tutti i prodotti tipici della tradizione greca come formaggi, dolcetti e miele, tanto per citarne qualcuno.

Mercato

E’ sera tardi ormai, devo dire che Kos, anche se decisamente troppo turistica, merita di essere visitata pechè nonostante tutto riesce a conservare la Sua anima greca.

Author: Luca Pery

Rispondi