Cinque motivi per visitare Matera.

Matera

Il viaggio a Matera è stato l’ultimo del 2018, per quel che mi riguarda. E’ stato un viaggio un po’ inaspettato, ma sono riuscito a ritagliarmi  in fretta e furia due giorni dal lavoro e a trovare una meta che fosse visitabile in pochi giorni. Matera era da un bel po’ che gironzolava per la mia testa e complice un volo a prezzo abbastanza abbordabile e una chiacchierata con Ale di Un trolley per due,  ho capito che la cosa era fattibile.
Che siate a un’ora di strada o che dobbiate prendere un aereo, una giornata intera è sufficiente per vederla ed è sicuramente spesa bene. Se poi volete vedere musei, chiese e anche i dintorni, ovviamente dovete estendere la vostra permanenza a due o tre giorni. A Matera vi troverete in una cittadina che sembra provenire da un altro tempo, con le sue case fatte di tufo suddivise tra due colli, conosciuti come Sasso Barisano, quello verso Bari, e il Sasso Caveoso, dalla parte opposta.

Ricordo nel 2014 quando fu dichiarata Capitale della Cultura. Allora pensavo che la cosa non mi riguardava più di tanto perchè visitare Matera era una cosa a cui non avrei mai pensato. Invece ci sono andato e mi è davvero piaciuta. Il primo aggettivo che mi è passato per la testa quando ho visto il Sasso Caveoso è stato: Impressionante. Post visita ho riflettuto molto sul perchè visitare Matera. Io ho individuato cinque motivi.

Capitale della Cultura 2019

Siamo appena entrati nel nuovo anno e il 19 gennaio sarà il giorno dell’inaugurazione. Matera ha sconfitto altre cinque città candidate, ed è la prima città del sud Italia a ricevere questo prestigioso incarico. Da qui al 20 dicembre, giornata conclusiva, avete 48 settimane per visitare Matera. Durante questo periodo si terranno mostre, eventi e concerti. Se avete delle giornate specifiche in cui volete andare, allora sceglietele con cura visitando il programma. Altrimenti vi garantisco che ogni giorno è buon per visitare Matera e i suoi sassi.

Matera

Nel periodo in cui siamo stati noi, c’era tutto un fermento di lavori ed operai, che stavano lavorando per completare le ultime ristrutturazioni della città. Tutto dovrebbe essere completo per il 19 gennaio. Vi garantisco che comunque le opere di ristrutturazione non hanno quasi per nulla intralciato le nostre passeggiate o rovinato la bellezza della città. Fino a fine anno ci sarà anche la possibilità di camminare tra le opere del grande Salvador Dalì.

Matera

Per la sua cucina

Matera non è solo Capitale della Cultura. Matera è anche buon cibo e abbiamo sfruttato la visita per assaggiare le specialità locali. Innanzitutto il pane: ero proprio curioso di provarlo. E’ una pagnotta di 1 o 2 chili e ha la caratteristica di avere una crosta di circa 3 mm. Al suo interno un tasso di umidità massimo del 33%. Questo fa si che il pane si conservi da sé e risulti commestibile anche per i giorni seguenti, senza dover correre il rischio di buttarlo.

Poi i piatti locali: la cucina materana non mi ha deluso. Il mio piatto preferito sono stati dei ravioli al pomodoro con all’interno ricotta e limone. Anche le orecchiette con pesto di pistacchi erano eccezionali. Stranamente io che non sono amante di brodi e zuppe ho trovato molto buona la crapiata, una zuppa tipica di legumi. Queste sono alcune delle cose che abbiamo mangiato. Vi suggerisco di provarne il più possibile. Ah, non dimenticate di assaggiare le pettole.

Visitare Matera e i suoi scorci.

Amo molto le città con le loro luci notturne, ma adoro anche i piccoli paesi, i borghi e le città storiche. Mi piace camminare per le strade di città storiche e cercare scorci da immortalare. Se anche a voi piace camminare e scattare foto di scorci magnifici, Matera fa assolutamente per voi. Intanto andateci, poi mi direte.

Perchè di notte si trasforma.

Famosa anche come la città dei presepi – molti sono gli artisti che nel tufo scolpiscono dei magnifici presepi – è la città stessa che di notte si trasforma in un presepe vivente. Le luci di colore arancio, il blu della notte e il giallo ocra del tufo danno alla città un’atmosfera unica. Camminare per le sue vie silenziose è davvero suggestivo.

Vi consiglio anche di visitare uno dei negozi di presepi. Vi renderete conto di quanto siano bravi questi artigiani. O meglio, artisti.

Per vedere come si viveva una volta nelle case grotta.

Se siete curiosi di vedere come si viveva un volta a Matera, allora vi suggerisco di visitare anche una casa grotta. Prima della costruzione delle case, i locali vivevano in queste grotte, dove all’interno della casa grotta si trovava tutto l’indispensabile per vivere: il letto e la cucina erano situati a pochi passi, gli animali vivevano in casa con la famiglia in una piccola zona riservata, il bagno non esisteva ma si aveva un piccolo water mobile. Tutti vivevano vicini, e alla sera ci si radunava attorno al fuoco per i pochi attimi di raduno. L’acqua si prendeva da un pozzo dentro alla grotta direttamente dal sottosuolo. E la neve era vista come una benedizione: si raccoglieva e si metteva dentro alle grotte, che con la loro temperatura avevano la capacità di far durare la neve a lungo per poter poi conservare il cibo. Visita consigliatissima.

Come raggiungere Matera.

Matera ha una stazione dei treni ma non ha l’aeroporto. Per noi che siamo arrivati da Treviso, abbiamo preso un volo con Ryanair, siamo atterrati a Bari dopo circa un’ora di volo e siamo arrivati in serata. Il costo è stato di circa 25€ a persona, andata e ritorno. Poi, sempre dall’aeroporto di Bari, il giorno dopo abbiamo preso l’autobus, che per la modica cifra di 9€ andata e ritorno, ci ha fatti arrivare a Matera e riportati indietro. Vi lascio il sito di Aeroporti di Puglia per la prenotazione dei biglietti. Il tragitto è di un’ora e quindici minuti. In alternativa potete affittare un auto, ma non so quanto vi convenga, visto che si spendono 50€ circa al giorno. Oppure il treno. Queste soluzioni le potete applicare anche se arrivate da altre città, ma dovete ovviamente cercare altri siti per i biglietti e i costi possono variare.

Dove dormire a Matera.

Abbiamo dormito presso Le Volte rooms and Suites, una struttura situata a pochi passi dai sassi. Struttura molto bella, arredata con gusto, in ottima posizione. L’unica pecca è che vi dicono colazione inclusa, peccato dobbiate andare al bar a farla e che sia composta da caffè e brioche. Per quello che abbiamo speso, mi aspettavo un po’ di più. Però va bene così dai, non lamentiamoci sempre.

_____________________________________________________________________________

Se ti è piaciuto questo post, ti chiedo un like alla mia pagina Facebook e di seguirmi su Pinterest, Twitter e Instagram.

Author: lucapery

5 thoughts on “Cinque motivi per visitare Matera.

  1. E’ quasi ora di pranzo e vedere tutte quelle prelibatezze ha compromesso il seguito della lettura dell’articolo, Luca!! Mamma mia che spettacolo! Noi non eravamo stati così fortunati con il cibo, ci eravamo dovuti arrangiare perché tutte le trattorie che ci avevano consigliato erano chiuse (ben 3!). Spero che nel 2019, visto che sarà davanti ai riflettori, la città si adegui per accogliere al meglio i turisti, che saranno tantissimi! 😉
    Certo dal punto di vista della bellezza, davvero pochi borghi possono competere con Matera: di giorno, come di notte, quando si accende con le sue luci soffuse, in quell’atmosfera sognante che è unica al mondo. Bellissime foto Luca, complimenti davvero, hai reso onore a Matera e alla sua magia! 😉
    E siamo davvero contenti che le nostre indicazioni ti siano state utili a progettare il vostro viaggio, grazie a te per la citazione! 🙂

    1. Matera mi ha davvero impressionato, è stata davvero una piacevole sorpresa organizzata in poco tempo, ma soprattutto ho avuto una buona fonte, affidabile come sempre in merito ai viaggi. Grazie ancora per la chiacchierata di quel giorno.

      Devo ammettere che siete stati abbastanza fortunati, magari se un giorno tornerete a Matera, sarò io a darvi qualche info sui locali dove mangiare tutte quelle squisitezze.

      Purtroppo non ho avuto modo di vedere la presentazione ieri ma credo Matera per questo 2019 saprà onorare alla grande anche l’accoglienza turistivca.

      Nel frattempo vado a leggermi il tuo post su Napoli e la vespa 🙂

      1. Troppo buono Luca, e in più è sempre un piacere parlare di viaggi! 😉
        Sai, mi piacerebbe vedere Matera circondata dalla neve deve essere magica! E se dovessimo tornare ti chiederemo sicuramente consiglio! 😋

  2. Anche io ho amato Matera. L’abbiamo visitata come ultima meta del 2018 e non potevamo chiudere l’anno in meglio….

    Condivido tutte le cose che hai scritto nell’articolo: questi 5 motivi per andarci sono più che validi.

    Bellissime le foto, mi hai riportato lì con la mente…

    Bravissimo,
    Elena

    1. Ciao Elena e grazie per essere passata. Effettivamente per visitare Matera basterebbe un solo buon motivo, ma 5 sono comunque pochi. Ad ogni modo matera resta una cittàda vedere. E grazie per i complimenti

      Luca

Rispondi