Type to search

Italia

Cosa vedere a Verona in un giorno a piedi: itinerario con mappa

Share
Arena di Verona

Ciao Viaggiatore. Oggi ti farò scoprire Verona in un giorno. Situata a pochi chilometri dal lago di Garda e tra i colli veronesi che ne fanno da cornice, Verona è una delle città più storiche e più belle da visitare non solo del Veneto ma anche dell’ Italia intera. E’ attraversata dal fiume Adige ed è considerata patrimonio dell’UNESCO per la sua bellezza. Oltre che ad essere molto bella, è anche una città composta da elementi storici che ormai l’hanno resa popolare a livello mondiale.

Per visitare Verona una giornata è sufficiente, ma se vuoi prendertela con più calma la puoi visitare anche in un weekend. Ho stilato questo itinerario a piedi con indicato cosa vedere a Verona in un giorno ed i luoghi di interesse della città. Questo itinerario su Verona e cosa vedere in giornata comprende anche una facile mappa che tocca tutti i punti in questione.

Piccolo escursus: ti lascio anche cosa vedere a Matera in un giorno, una città che sì si trova da tutt’altra parte ma per storia e bellezza non è seconda a Verona.

Cosa vedere a Verona in un giorno a piedi: itinerario con mappa

Il modo migliore per visitare Verona in un giorno è farlo a piedi. La parte del centro, quella che parte dall’Arena e arriva fino a piazza delle Erbe, è pedonale quindi non potrai fare diversamente. Ti lascio qui di seguito le tappe dell’itinerario per la tua visita a Verona con una mappa dei punti di interesse:

  1. Ponte Scaligero
  2. Museo Civico
  3. Piazza Bra
  4. L’arena di Verona
  5. Via Mazzini
  6. Casa di Giulietta
  7. Piazza dei delle Erbe
  8. Piazza dei Signori
  9. Arche Scaligere
  10. Chiesa di Santa Anastasia
  11. Duomo
  12. Ponte di Pietra
  13. Castel San Pietro

Purtroppo non puoi stampare la mappa mio itinerario a Verona ed il post, a seguito dei numerosi testi che mi hanno copiato. Però puoi sempre consultare il tutto a telefono. Prima però di iniziare questo tour a piedi, vorrei dirti due parole su Romeo e Giulietta, dato che alcuni dei luoghi che vedrai sono strettamente collegati a loro e alla loro storia d’amore.

Visita a Verona attraverso la storia d’amore tra Romeo e Giulietta

Verona deve la sua fama a una delle più famose storie d’amore finite in tragedia, quella tra Romeo e Giulietta. La città fa da sfondo a quella che è la storia d’amore per eccellenza.

I due sono figli di famiglie che si osteggiano da generazioni ma si innamorano ad un ballo e si sposano in segreto. Dopo varie peripezie, Giulietta, per evitare un matrimonio combinato, cade in uno stato di morte apparente usando una pozione. Romeo, rientrato dall’esilio e credendo morta la sua amata, si suicida. Al suo risveglio, Giulietta trova il suo amato ormai defunto e decide di farla finita, pugnalandosi. Le loro morti porteranno alla pace tra le due famiglie ostili.

cosa vedere a verona in un giorno
Cartolina da Verona

Verona: cosa vedere in un giorno a piedi

Il mio itinerario per visitare Verona a piedi in un giorno parte da ponte Scaligero e termina a Castel San Pietro, il luogo da dove si può vedere quasi tutta la città dall’alto.

1 Ponte Scaligero

Il Ponte Scaligero conosciuto anche come ponte di Castelvecchio, è un ponte di pietra che attraversa l’Adige ed è un’opera sia architettonica che militare. realizzata tra il 1354 ed il 1356. Il ponte rimase intatto fino alla Seconda guerra mondiale, quando una bomba lo distrusse e venne ricostruito nel 1951. Fa parte del complesso di Castelvecchio ed è un fortino medievale che oggi è diventato museo

Il ponte ha vari merli, attraverso i quali è possibile ammirare il fiume. A metà del ponte, puoi salire dei gradini e arrivare ad un’altezza di circa tre metri per ammirare l’Adige da un punto sopraelevato. Se sei fortunato, avrai l’occasione di osservare tramonti come questi.

Cosa vedere a verona in un giorno a piedi
Fiume Adige al tramonto
Cosa vedere a verona
Fiume Adige
Cosa vedere a verona in un giorno
Ponte Scaligero

2 Il Museo Civico

Il Museo Civico che si trova all’interno di Castelvecchio, una volta era conosciuto come Castello di San Martino in Acquaro. E’ uno dei musei più importanti della città ed è dedicato all’arte italiana ed europea. L’esplosione del ponte Scaligero da parte dei tedeschi lo danneggiò gravemente e a progettarne il restauro fu Carlo Scarpa.

Nel 2015 tre ladri hanno rubato diciassette dipinti, ritrovati poi in Ucraina e diretti verso la Moldavia. Tra le opere rubate alcune tele del Bellini, del Mantegna e del Tintoretto. Le opere sono state recuperate e ora le puoi nuovamente ammirare al Museo.

Il museo di Castelvecchio rispetta i seguenti orari è aperto da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 – ultimo ingresso alle 17.30) – ed è chiuso tutti i lunedì, il 1° novembre, il 25 dicembre e il 1° gennaio, aperto invece aperto l’8 dicembre, il 26 dicembre e il 6 gennaio.

Costo dei biglietti prenotabili su Verona Musei:

  • intero: 6,00€ + 0,60€ prevendita online
  • ridotto A o gruppi oltre 15 persone e persone oltre 60 anni: 4,50€ + 0,45€ prevendita
  • ridotto B o ragazzi 8-14 anni che devono essere accompagnati: 1,00€ + 0,10€ prevendita
  • ingresso gratuito per persone superiori ai 65 anni residenti nel comune di Verona, disabili con accompagnatore, bimbi fino ai 7 anni, possessori di Verona Card.

3 Piazza Bra

La nostra passeggiata prosegue fino alla Piazza dove si trova il simbolo di Verona e secondo anfiteatro romano più conosciuto al mondo. Ma di questa Ti parlo dopo. Qui siamo a Piazza Bra, la piazza più grande della città. La piazza è luogo di congiunzione tra quattro strade: via Roma da Ovest, via Mazzini da Nord, Via Pallone da Est e Corso Porta Nuova da Sud. Oltre all’Arena, sulla piazza si affacciano il Palazzo della Gran Guardia ed il Municipio che si trova a Palazzo Barbieri.

Se ci vai sotto Natale potrai vedere una grandissima stella cadente con un arco. Mentre ogni giorno potrai fare una foto sotto un’opera a forma di cuore con l’Arena sullo sfondo.

Per quel che riguarda Palazzo della Gran Guardia è sede di Mostre ed Eventi. Mentre Palazzo Barbieri, seppur sede di uffici amministrativi, ospita al suo interno alcuni affreschi e dipinti.

cosa vedere a verona
Arena di Verona

4 L’Arena di Verona

Utilizzata in passato per lotte tra gladiatori, lotte giudiziarie – combattimenti tra lottatori per decidere cause processuali – l’Arena di Verona è l’attrazione principale della città. Risale al I secolo d.C.. Aveva una capienza di 30000 posti in origine, ad oggi invece sono 12500. Residenza obbligatoria per prostitute, successivamente fu utilizzata come sede per le giostre medievali e la caccia ai tori – quest’ultima da Napoleone.

Oggi viene usata per rappresentazioni di opere liriche e concerti di cantanti famosi come Zucchero ed Elton John ma anche altri cantanti italiani e stranieri.

Ti lascio qui sotto il link per poter prenotare la tua visita all’Arena di Verona.

L’arena di Verona è aperta al pubblico da martedì alla domenica dalle 9 alle 19 (ultimo ingresso alle 18.30). Lunedì chiuso. In caso di spettacoli serali gli orari possono variare per agevolare la preparazione degli eventi.

Cosa vedere a verona in un giorno
Arena di Verona di notte
Cosa vedere a verona
Arena di Verona

5 Via Mazzini, una passeggiata per la via più chic della città

Il nostro itinerario su cosa vedere in un giorno a Verona prosegue lungo Via Mazzini. E’ forse la via più chic della città. Di sicuro è la via dello shopping ed è una via pedonale. Ci puoi trovare tutte le firme più importanti dell’abbigliamento e alcuni negozi tipo profumerie o negozi per bambini come il Disney Store. Ha però alcuni angoli decisamente interessanti da esplorare. Oltre ai negozi ci trovi qualche ristorante dove potete mangiare bene.

Tra i luoghi da vedere in Via Mazzini, la Chiesa di San Tomio mentre al numero 19 si trova un edificio che fu di proprietà della famiglia Giusti e fu chiamato Accademia,

6 La casa di Giulietta e il balcone

Arrivati alla fine di via Mazzini, gira a destra, entrando in Via Cappello. Prosegui per cinquanta metri e sulla sinistra, al numero 23, troverai l’ingresso alla casa di Giulietta. Puoi anche seguire le indicazioni. E’ una delle cose da vedere assolutamente a Verona.

Si accede tramite un portico caratterizzato da migliaia di scritte sulle pareti: migliaia di dichiarazioni d’amore sui muri in vari colori, dove giovani innamorati si sono promessi amore eterno. Il porticato ti conduce al cortile dove si trova il balcone di Giulietta.

Secondo la tradizione, Giulietta si affacciava qui per vedersi con Romeo – anche se la vera casa Giulietta si trova in periferia – . Se vuoi puoi anche salire sul balcone, costo del biglietto è 6€ persona. Ai piedi del balcone, la statua di Giulietta in bronzo. Secondo la tradizione, toccarne il seno destro porterebbe fortuna in amore – per questo quello destro è il più lucido dei due seni. -. Se sei fortunato potrai fare la foto con la statua di Giulietta in poco tempo, altrimenti ti dovrai preparare a lunghe code.

Infine, alla sinistra del porticato, una porta piena di lucchetti, dove giovani innamorati hanno lasciato il segno del loro passaggio con la speranza che i lucchetti possano racchiudere il loro amore per sempre.

La casa di Giulietta fu restaurata verso la fine del XIX secolo ed è aperta da martedì a domenica dalle 9.00 alle 19.00 – (ultimo ingresso alle 18.30 – ed è chiusa il lunedì.

7 Piazza delle Erbe

Lasciati alle spalle la Casa di Giulietta e prosegui per Piazza delle Erbe, che è forse la piazza più antica di tutta Verona. Piazza delle Erbe è famosa perchè ci sono 4 cose da vedere:

  • A piazza delle Erbe dal lunedì al sabato, e qualche domenica, si tiene il mercato cittadino. Vi consiglio un breve giro tra le bancarelle.
  • Qui si trova anche la Torre dei Lamberti, una torre di 84 metri dove potete salire e vedere la città ed avere una panoramica a 360° della città.
  • Guardando la torre, alla sua sinistra, c’è una strada che vi conduce e Piazza dei Signori  e noterete un oggetto a forma di “C” sospeso a mezz’aria sotto l’arco della Costa. Quella cosa appesa si ritiene sia una costola di balena, e credo sia una cosa unica nel suo genere da trovare. Non è chiara la sua funzione e il motivo per cui sia stata messa lì, molti ritengono che la polvere di ossa di balena abbia funzioni curative. Di certo ci sono due cose: è stata appesa all’inizio del ‘700 e la tradizione dice che al passaggio sotto di essa di un puro di cuore, questa cadrà. Sono passati trecento anni, la costola è ancora là.
  • Sempre in questa piazza nel centro di Verona, potete vedere, a lato della costola di balena, le Case Mazzanti, considerate tra gli edifici più antichi della città. Le case originariamente di proprietà della famiglia più importante di Verona, gli Scala, vendute poi appunto ai Mazzanti. Si trovano sul lato nord della piazza e sono famose per gli affreschi che le adornano, affreschi dipinti da Alberto Cavalli.

Per quel che riguarda la torre del Lamberti, è stata costruita dall’omonima famiglia Veronese. E’ possibile salirvi in cima utilizzando un ascensore oppure a piedi. La salita sulla Torre del Lamberti ti regalerà una meravigliosa vista su Verona.

Orari: Dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 18.00. Sabato, Domenica e festivi dalle 11.00 alle 19.00 – Ultimo ingresso 45′ prima della chiusura -. Prezzi, massimo 6.00€ intero, ci sono poi varie riduzioni.

cosa vedere a verona
Case Mazzanti

8 Piazza dei Signori o Piazza Dante

Continuiamo la nostra visita a Verona in un giorno passando sotto la costa di balena per approdare a Piazza Dante, che in passato assumeva funzioni politiche, amministrative e di rappresentanza. Oltre a vari palazzi che vi si affacciano, nel centro della piazza risiede un Monumento al Sommo Poeta Dante Alighieri, una statua di tre metri in marmo di Carrara eretta nel 1865.

I Palazzi più importanti che si affacciano su questa piazza sono il Palazzo della Ragione, Palazzo Cansignorio, Il Palazzo del Comune ed il Palazzo del Podestà. In particolare, il Palazzo della Ragione è sede della Galleria D’Arte Moderna Achille Forti. Al suo esterno invece vi si trova una scala, conosciuta come Scala della Ragione, costruita in Marmo Rosso Veronese.

9 Le Arche Scaligere

Proseguendo oltre, si arriva al museo delle Arche Scaligere, il cimitero della famiglia Scala. Sono delle sculture monumentali e scenografiche che noi ammiriamo da fuori.

Sono un complesso funerario in stile gotico. Oltra alla famiglia Scala, vi si trovano anche i resti di uno dei Signori principali di Verona: Cangrande.

Ah, dimenticavo qui vicino si trova pure la casa di Romeo.

10 La Basilica di Santa Anastasia

Altra tappa dopo le arche scaligere è la Basilica di Santa Anastasia. La Basilica di Santa Anastasia è una delle più belle e più importanti in stile gotico di tutta la città ma anche del Veneto intero. E’ situata proprio vicino al fiume Adige, a pochi passi dal ponte di Pietra. Ti consiglio di entrarci e visitarla al suo interno.

La sua facciata esterna è in stile gotico rinascimentale, è incompleta ed ha un rosone con una porta ad arco come accesso. Conserva il nome di una chiesetta preesistente longobarda ed è dedicata a Santa Anastasia, martire del IV secolo. Sorge proprio alla fine di quella che era la strada più importante di Verona e prossima all’ormai scomparso Ponte Postumio. Furono i Frati Domenicani a costruire la Basilica a partire dal 1290. Al suo interno la Basilica si compone di tre navate.

Orari di apertura: Dal Lunedì al Venerdì 10.00 – 18.00, Sabato, Domenica e festivi 11.00 – 19.00. Green Pass obbligatorio e orari soggetti a variazioni.

Duomo di verona
Basilica di Santa Anastasia

11 Il Duomo di Verona

Conosciuto come Cattedrale di Santa Maria Assunta, o di Santa Maria Matricolare, è la chiesa principale di Verona. Prende il nome d Matricolare dalla chiesa Paleocristiana costruitavi precedentemente.

Anche qui, ti consiglio di visitare il Duomo al suo interno. Sorge in una zona in cui in passato sorgevano ville romane con bagni privati e sopra i resti di due basiliche paleocristiane che hanno lasciato dei mosaici visibili sotto al Duomo. Si compone di tre navate.

Orari: Dal lunedì al Venerdì dalle ore 11.00 alle 17.00. Sabato dalle ore 11.00 alle 15.30. Domenica e festività religiose : dalle ore 13.30 alle ore 17.30. Green Pass Obbligatorio. 

Duomo di verona
Duomo di Verona

12 Visita al ponte Pietra

Penultima tappa del mio itinerario di un giorno a Verona e cosa vedere in città è al ponte Pietra.

Il ponte, lungo circa 90 metri, esce dalla parte di storica di Verona attraversando l’Adige. Attraversandolo potrai godere di una bellissima vista sulla collina sulla cui sommità si trova Castel San Pietro, mentre se torni a guardare Verona mentre sei ancora sul ponte, potrai vedere le case che si affacciano sull’Adige, nebbia permettendo.

E’ uno dei ponti più antichi di tutta la città di Verona. Rimase intatto durante svariate alluvioni, ma fu fatto saltare durante la seconda guerra mondiale. Fu ricostruito poi con la tecnica dell’anastilosi. Se non sai cosa sia, nel post cosa vedere a Venzone te lo spiego.

Duomo di verona in un giorno
Verona

13 Castel san Pietro

Ultima tappa per vedere Verona dall’alto: Castel San Pietro.

Si raggiunge tramite una funicolare e da qui si può benissimo vedere Verona da un punto di vista alternativo. Devo dire che la visuale è molto bella. Castel San Pietro è un monte su cui venne costruita una caserma con lo scopo di poter controllare la valle sottostante, la città di Verona ed avere il controllo sulla zona. Più che per l’edificio in se, si sale qui esclusivamente per la vista.

Ora che hai tutte le informazioni ed i consigli su cosa vedere a Verona, non ti resta che andarci e seguire passo passo questo itinerario a piedi lungo la città scaligera.

Il mio itinerario con mappa a Verona in un giorno termina qui. Devo dire che se ci metti dentro il pranzo di mezzogiorno, tutti questi luoghi di interesse ipuoi vedere iniziando al mattino e terminando la sera.

Cosa vedere a Verona in due o tre giorni

Se pianifichi di visitare Verona oltre un giorno di permanenza, allora ti aggiungo altre cose da vedere in città.

  • Porta dei Leoni: E’ una delle porte di accesso alla città utilizzate in epoca romana. Si visita in
  • Basilica di San Zeno: una delle chiese romaniche più belle d’Italia.
  • Giardino Giusti: un giardino con un palazzo ed un labirinto, sede di mostre ed eventi.
  • Parco Sigurtà: se vuoi visitare uno dei parchi più belli d’Italia, ti consiglio una visita al parco Sigurtà: è un parco situato a Valeggio sul Mincio ma è un’esplosione di colori perchè ricco di fiori, tulipani su tutti. Se clicchi sul link ti lascio il mio post. Il Parco Giardino Sigurtà si visita in giornata.
  • Gardaland: Se non vuoi visitare le quattro cose elencate sopra ma vuoi passare una giornata super, allora ti consiglio di andare una giornata a Gardaland. Sarà una giornata memorabile.

Dove dormire a Verona

L’hotel l’ho trovato su booking.com e abbiamo scelto l’ Aparthotel Verona House, poco distante dal centro e adatto alle famiglie con bambini. Appartamento molto carino, pulito ed economico. Colazione non inclusa ma a pochi passi c’è un pasticceria che sforna krapfen caldi.

Dove mangiare a Verona

Se vi state chiedendo dove mangiare a Verona in centro storico, vi do due suggerimenti utili: la sera abbiamo mangiato una pizza alla pizzeria Mazzini 27. Altrimenti vi posso consigliare l’Osteria al Duomo, uno dei pochi ristoranti tipici di Verona, con piatti tipici della tradizione. In particolare vi consiglio i piatti a base di cavallo – nella zona si usa molto. Tutto davvero eccezionale, in particolar modo i dolci e specificatamente il tiramisù fatto in casa!

Come arrivare a Verona

Ecco tutte le indicazioni su come arrivare a Verona:

  • Se arrivate in treno, potete scendere a Verona Porta Nuova. Il centro è a 15-20 minuti a piedi. Volendo potreste anche iniziare il vostro itinerario a piedi dalla stazione
  • Se arrivate in aereo, a Verona si trova l’aeroporto Catullo, con sede a Villafranca. Poi il centro lo dovete raggiungere in autobus o in taxi.
  • Se invece arrivate in autostrada, vi consiglio di uscire a Verona sud lungo la A4.

Dove parcheggiare a Verona

Vi informo che trovare parcheggio gratuito a Verona equivale a trovare un ago in 10 pagliai. Quindi la soluzione migliore è quella di trovarne uno a pagamento. Il più vicino al centro, e anche molto comodo, si trova a pochi passi da Piazza Bra, in piazza Cittadella e che è pure interrato. Si chiama Apcoa Parking e ve lo consiglio per la sua prossimità al centro.

Se vuoi scoprire altre città del Veneto, allora inizia a scoprire il capoluogo: oltre ad una guida su Venezia, ti lascio cosa vedere a Venezia in un giorno e cosa visitare Venezia in 2 giorni, la vicina isola di Burano, oppure Cittadella, Arquà Petrarca, Montagnana e Caorle.

Se vi è piaciuto questo post su cosa vedere a Verona in un giorno, vi chiedo di condividerlo sui social e vi chiedo anche un like alla mia pagina Facebook.

Tags:

5 Comments

  1. Ciao Elisabetta. Sono io che ringrazio te!dare consigli e aiutare le persone nei loro viaggi è lo scopo principale del mio blog. Fa piacere tu abbia trovato utile tutto questo. grazie mille ancora e ti aspetto ancora di nuovo su queste pagine. Un abbraccio
    Luca

    Rispondi
  2. Ieri io e la mia famiglia abbiamo visitato Verona seguendo i tuoi consigli e i tuoi racconti (abbiamo tralasciato un paio di visite, ma la giornata è stata comunque densa). Ti ringrazio perchè è stato davvero utile avere delle indicazioni e tutti i link ai vari siti da vedere. La basilica di Santa Anastasia è stata davvero una meravigliosa sorpresa per me, e consiglio a tutti di includerla nel giro a Verona! Grazie, tornerò a questo blog per futuri suggerimenti!

    Rispondi
  3. Ma grazie mille. Mi fa piacere questo articolo su Verona vi torni utile

    Rispondi
  4. Andremo a visitare Verona la prossima settimana e grazie a questo post abbiamo ben chiaro l’itinerario da fare. Ottimi spunti!

    Rispondi
  5. Che foto meravigliose!! ?
    Non sapevamo che anche Verona avesse una costola di balena… E forse voi non sapete che un’altra si trova all’esterno del Duomo di Modena! Dovete venire a trovarci: vi aspettiamo! ?

    Rispondi

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Contenuto protetto! Il lavoro non si copia ma se lo vuoi stampare contattami pure.