Type to search

Italia

Cosa vedere a Venzone in Friuli, il borgo simbolo della rinascita friulana.

Share
Cosa vedere a Venzone

Dopo aver passato la nostra giornata tra i monti della Carnia per visitare Sauris e scoprire Pesariis il paese degli orologi , abbiamo chiuso il nostro giro friulano visitando uno dei borghi più belli d’Italia, a nord di Udine: Venzone.

Cosa vedere a Venzone

Date le dimensioni del borgo, le informazioni su cosa vedere a Venzone sono abbastanza essenziali. Mi sentirei di dirvi che dedicare a Venzone una giornata forse è troppo – salvo partecipiate ad uno degli eventi, allora in questo caso un giorno a Venzone va bene – piuttosto dedicateci un paio d’ore o un pomeriggio.

Venzone è un borgo del Friuli di circa 2000 abitanti, ma dall’anima storica molto forte. Storia che ha segnato il paese nel corso dei secoli e che parte coi Celti, circa nel 500 a.C. e prosegue coi romani che lo fecero luogo di sosta. Il percorso tra Aquileia e il centro Austria – fino alla regione conosciuta come Norico – per l’epoca era molto lungo. Venzone si situava a metà tragitto circa e i romani lo fecero luogo di sosta proprio per questo. La storia ha poi consegnato a Venzone anche le famose mummie e lo ha trasformato nel simbolo della rinascita dopo il terremoto del 1976.

A Venzone si trova anche una bellissima cinta muraria.

Cosa vedere a Venzone: Il Duomo e Piazza del Municipio.

Le prime due cose da vedere a Venzone sono o il Duomo oppure Piazza del Municipio. Dipende da dove entrate ma sono da visitare entrambe. Noi entriamo dalla parte del Municipio.

Cosa fare a Venzone

Piazza del Municipio è decisamente carina, caratterizzata dall’edificio comunale costruito tra il 1490 e il 1510, dove si trova una fontana e anche un bar.

Cosa vedere a Venzone

La visita è davvero breve, e quindi vi consiglio di proseguire e visitare il centro storico, camminando lungo la via centrale. Quasi alla fine della via arriverete al Duomo di Venzone dedicato a Sant’Andrea Apostolo.

Cosa vedere a Venzone

Il Duomo risale al 1300 e fu costruito in pietra bianca ma dopo il sisma del settembre del 1976 il Duomo fu quasi raso al suolo.

Fu ricostruito con la tecnica dell’anastilosi: per far si che venisse ricostruito pezzo per pezzo secondo il motto “com’era e dov’era” fu usato l’archivio fotografico che Venzone possiede, in modo da facilitarne la ricostruzione.

Il Duomo al suo interno ha alcuni affreschi quali l’Incontro di san Martino con il povero e San Giorgio libera la principessa dal drago risalenti al XIV secolo. Ha una pianta a forma di croce latina.

Visitare il Museo delle Mummie di Venzone nella Cripta di San Michele.

Vicino al Duomo si trova un edificio a pianta circolare: è la Cripta di San Michele. Qui dentro si trovano le mummie di Venzone.

Cosa fare a Venzone

E’ un museo permanente e le mummie furono scoperte per la prima volta nel 1647 nel Duomo. Le mummie si sono conservate grazie ad un processo di mummificazione naturale, in seguito alla presenza di una muffa. Al suo interno trovate 5 mummie, la più famosa è il “Gobbo“, che risale al 1300. Gli altri 4 corpi invece risalgono al 1800 e 1900.

Cosa fare a Venzone

Vi informo che l’odore di umido e muffa all’interno dell cripta è molto forte e si sente molto l’umidità. Le mummie si trovano ciascuna all’interno di una propria teca.

Cosa visitare a Venzone

Per poter accedere al museo, dovete acquistare un gettone al bar vicino al costo di 1.50€

Cosa fare a Venzone: scoprirne la storia tramite il terremoto del 1976.

«Il Friuli ringrazia e non dimentica.»

«Non si vede più nessuno piangere il secondo giorno dopo il terremoto.»

Camminando per la via principale del centro si trova Palazzo Orgnani Martina. Qui ci potete trovare la mostra permanente Tiere Motus, che parla del terremoto e della gente di Venzone. A parte questo vi consiglio di girare per il borgo, ci sono ancora delle pietre lasciate a terra a testimonianza di quanto è successo in passato.

Cosa visitare a Venzone

Venzone è diventato il simbolo della rinascita del Friuli post terremoto 1976. Una rinascita terminata nel 1995. Il terremoto del 6 Maggio 1976 è conosciuto come l’Orcolat, l’orco in lingua friulana, e fu un terremoto d 6.5 gradi della scala Richter che devastò la regione friulana. Altre scosse seguirono nel settembre dello stesso anno e colpirono in particolare la zona di Venzone. Il terremoto si verificò nella zona del Monte San Simenone. A Venzone l’evento sismico provocò 47 vittime, con gravi danni per il patrimonio architettonico del Centro Storico medioevale.

Cosa visitare a Venzone

Quello che si diceva a Venzone durante la rinascita era ricostruire tutto com’era e dov’era, ossia rifare tutto come prima. Ci riuscirono. Ma soprattutto la ricostruzione del paese passa attraverso lo sviluppo di tecniche antisismiche che sono diventate un modello. E’ stata anche inaugurata la Serm Academy (Sismic emergency response management), la scuola antisismica internazionale.

Eventi a Venzone: tra profumo di Lavanda e Festa della Zucca.

Per chi non lo sapesse, Venzone è Borgo dei Borghi 2017.

Due però sono gli eventi che attirano a Venzone migliaia di visitatori: il primo è la festa della Lavanda che si tiene in agosto. Lungo le vie del borgo vengono allestite bancarelle e banchetti con lo scopo di promuovere e vendere la lavanda coltivata dalle aziende nei dintorni di Venzone. Lungo la via del centro c’è un negozio: si sente ancor prima di vedere 🙂

Cosa vedere a Venzone

L’altro evento di rilievo è la Festa della Zucca di Venzone. E’ un evento nato quasi per caso nel 1991 e che si tiene ogni anno nel quarto weekend di Ottobre. Oltre alle manifestazioni medievali, protagonista è la zucca, in tutte le sue forme. E se volete saperne di più c’è una leggenda sulla sulla Zucca d’oro di Venzone.

Vi segnalo anche che a metà di ogni mese a Venzone si tiene Mercanti nel Borgo, un mercatino dell’usato e dell’antiquariato.

Venzone, cosa vedere nei dintorni.

Se la visita a Venzone non vi basta, vi segnalo anche quanto segue:

  • Le montagne intorno a Venzone sono ricche di fauna selvatica e si possono fare delle belle passeggiate.
  • Potete percorrere il sentiero Celtico che collega le Chiese Votive.
  • A 10 km si trova anche il Farfallario di Bordano, se vi piacciono le farfalle ed i colori, andate a visitarlo.

Come arrivare a Venzone.

Venzone è facilmente raggiungibile in auto, treno e autobus:

  • In autobus con la linea C01-150 – trovate gli orari sul sito della compagni di trasporti regionali SAF – e il tragitto da Udine a Venzone dura circa 50 minuti.
  • In treno, sempre da Udine, con il treno regionale – ce n’è uno all’ora circa – raggiungerete Venzone in circa 30 minuti.
  • In auto: se arrivate da Tarvisio percorrete la SS13 Pontebbana. Se arrivate tramite l’autostrada A23, uscite al casello di Amaro-Carnia per poi prendere sempre la SS13 direzione Udine. Se arrivate da Udine: in autostrada A23 uscite a Gemona-Osoppo oppure percorrete la statale SS13 Pontebbana direzione Tarvisio.

La visita virtuale a Venzone termina qui. Se siete in zone però non dimenticate anche gli altri borghi che vi ho segnalato sopra. Un abbraccio!

Tags:

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: