Cosa vedere a Malta in 3 giorni. Guida completa.

Il porto di Marsaxlokk

Finora vi ho narrato di Malta, limitandomi a luoghi più meno specifici.  Ma Malta è molto di più, è un’isola che nonostante sia abbastanza piccola, nasconde delle bellezze che isole più grandi non hanno. Punto d’incrocio e di scambio per le rotte europee, africane e asiatiche in passato, Malta è un mix di culture, con forti influenze arabe e inglesi. Se è vero che il vino buono sta nella botte piccola, allora preparatevi a una sbornia colossale. Con questo post quindi, intendo fornirvi tutte le indicazioni utili su cosa vedere a Malta in tre giorni e cercare di fornirvi una guida più o meno completa su cosa visitare in questo lasso di tempo. tenete conto che noi a Malta ci siamo stati quasi quattro giorni pieni. Quindi quello di cui vi parlerò ora lo potete vedere anche in tre giorni.

Come muoversi a Malta: auto o trasporti pubblici.

Quando viaggio di solito preferisco noleggiare un’auto, sia per questioni di libertà di movimento che di comodità. Ma Malta è percorribile anche solo ed esclusivamente in autobus. Una efficientissima rete di trasporti pubblici collega un capo all’altro dell’isola tra strade scoscese e saliscendi. Infatti la soluzione che ho adottato per girare l’isola è stato un noleggio auto. Ricordate che la guida è sinistra con volante e sorpasso a destra. Ci ho messo una giornata a capire come funzionava, specie nelle rotonde e nel dare le precedenze.

Per quel poco riguarda l’autobus e quel poco che l’ho usato, ho trovato puntualità e frequenza nei collegamenti. Ovviamente sapete che l’altra faccia della medaglia include il dover sottostare a degli orari, con conseguente diradazione o sospensione delle corse dopo certe ore ed eventuali possibili ritardi. Se decidete di muovervi in autonomia ma utilizzando l’autobus, vi metto il link alla rete di trasporti pubblici di maltesi. A voi la scelta, ma io preferisco di gran lunga l’auto.

Ricordate anche che se volte muovervi tra le isole di Gozo, Comino e Malta o tra Sliema, La Valletta e le Tre Città, è necessario prendere il traghetto.

Cosa vedere a Malta in tre giorni

Quando andare a Malta e come raggiungerla.

La posizione dell’isola, in mezzo al Mediterraneo e tra Africa e Sicilia, permette all’isola di Malta di avere un clima favorevole tutto l’anno. Infatti Malta è visitabile anche in inverno, ma viene consigliato come periodo migliore per visitare Malta, la primavera e l’autunno. Questo perchè le temperature non sono eccessivamente calde. Andare in estate vuol dire affrontare estati torride. In primavera ed autunno si può comunque fare il bagno col bel tempo.

Per raggiungere Malta, le soluzioni sono due: o il traghetto dalla Sicilia, da cui dista solo 90 km, oppure l’aereo. tempo di percorrenza massimo, due ore circa se provenite dal nord Italia.

Queste sono le informazioni principali. Passiamo ora a cosa vedere nell’Isola Maltese in tre giorni.

Scoprire la Capitale La Valletta.

Ve ne ho già parlato precedentemente quindi non mi dilungherò, resta comunque il fatto che Valletta, la Capitale, è una miniera di storia. Camminate per le sue vie ed ammirate a Piazza San Georg, quello che una volta era il Palazzo del Gran Maestro, la Saint John’s Co- Cathedral, oppure regalatevi una vista magnifica dagli Upper Barakka Gardens o andate fino a Forte Sant’Elmo. Per cenare alla sera, lungo il Waterfront potete scegliere uno tra i tanti ristoranti.

Cosa vedere a Malta in tre giorni

Scoprire St. Julian, Sliema e Paceville.

Se siete amanti della vita notturna, in tre giorni a Malta una serata la potete dedicare a visitare questi quartieri. Se Sliema è il quartiere più “tranquillo” e caratterizzato dai moltissimi colori delle sue gallerijas, St. Julian è quello che ho trovato più scenico, con l’omonima chiesa e la bellissima Spinola Bay e i ristoranti lungo la baia. Se invece volete proprio buttarvi nella vera movida notturna maltese, allora il quartiere di Paceville è quello che fa per voi.

Cosa vedere a Malta in tre giorni
Spinola Bay

Visitare le Tre città.

Da la Valletta attraversate il braccio di mare chiamato Grand Harbour e andate a visitare le Tre città: Senglea, Vittoriosa e Cospicua. Passeggiate tra le loro silenziose vie e tra i colori delle loro gallerijas. A Vittoriosa, la più affascinante tra le tre città, spingetevi fino a Forte Sant’Angelo o visitate il Palazzo dell’Inquisizione. Sappiate che Vittoriosa fu anche la Capitale dell’Isola per un breve periodo, quando i Cavalieri la fecero capitale nel 1530.

Senglea

Visitare Gozo e Comino.

Le sorelle minori dell’isola di Malta merita una visita nei vostri tre giorni. Gozo mi ha lasciato tantissimo: la Cittadella di Vittoria, un luogo magico ma anche misterioso, un bagno Dwejra bay e le rovine dell’Azure Window, le saline e la spiaggia di Marsalforn.

Azure Window

Potrebbe interessarti anche cosa fare e vedere a Gozo in un giorno.

Cittadella di Victoria

Ma anche un tuffo nella Blue Lagoon di Comino, isola disabitata ma sempre molto frequentata per via della sua acqua cristallina presente nelle sue baie.

Mellieha e le sue spiagge.

Mellieha è la città forse più importante del nord, dove a poca distanza da qui partono i traghetti per Gozo e Comino. È uno dei pochi luoghi dove potete trovare spiagge sabbiose. È una città dalla forte presenza britannica. Costruita sopra una collina, il dedalo di strade e viuzze si congiunge a una via principale che scende verso la spiaggia, che noi ammiriamo dall’alto.

Cosa vedere a alta in tre giorni
Ghajn Tuffieha

In alternativa alla spiaggia di Mellieha, ci sono le spiagge di Golden Bay e la baia di Ghajn Tuffieha. Golden bay è troppo turistica, vi consiglio piuttosto la baia di Ghajn Tuffieha, una spiaggia di sabbia rossa a forma di mezza luna, dove le onde arrivano a due metri d’altezza. Qui, con l’aiuto di un istruttore, potete imparare a fare surf. E poco lontano si trova il Popeye Village, il villaggio di Braccio di ferro, che costa 15€ a persona ma volendo – e l’ho scoperto dopo -, utilizzando una strada laterale, potete vederlo in tutta la sua ampieza.

Cosa vedere a Malta in tre giorni
Popeye Village
Mellieha

Cosa vedere a Malta. Visitare Mdina, la città Silente.

Di Mdina ve ne ho già parlato, ma l’accenno lo merita comunque. Una città silente ma allo stesso tempo maestosa e signorile, che conserva intatta tutto il fascino del passato. Non ci sono bambini che corrono o gente che urla, il massimo del rumore proviene dagli zoccoli dei cavalli. Da vedere: le sue vie, la cattedrale di San Paolo, il museo di storia naturale e la piazza principale di Bastion Square. Non è grande come città, in un’ora la girate.

Se ti interessa, ecco qui il post su cosa vedere a Mdina.

Mdina
Mdina

Ammirare il mare dai Dingli Cliffs

A poca distanza da Medina, trovate i Dingli Cliffs. Non aspettatevi scogliere a strapiombo e paesaggi mozzafiato. Quelli li potete trovare in Irlanda. Io mi aspettavo qualcosa del genere, invece il mare si trova qualche centinaio di metri più avanti e la scogliera nel suo punto massimo raggiunge i duecento metri di altezza. A picco sulla scogliera c’è una chiesetta e al suo lato una panchina. La zona è molto ventosa ed è quasi in mezzo al nulla, se non fosse per un venditore ambulante di bibite e gelati, sarebbe proprio isolato. Non è proprio l’attrazione principale ma una visitina la merita.

Cosa vedere a Malta in tre giorni.

Cosa vedere a Malta in te giorni: l’incredibile Marsaxlokk

Una cittadina da vedere assolutamente a Malta nei vostri tre giorni è Marsaxlokk . Situata quasi sulla punta estrema dell’isola, la traduzione del suo nome è Porto Sud-Orientale ed è una cittadina di pescatori. Marsaxlokk è un’esplosione di colori dovuta alle numerose barche da pesca, i luzzi, tutte distinte dai colori rosso, giallo, verde e blu. La vita del porto scorre normalmente, i pescatori curano il pesce, riparano le reti, sistemano le barche bisognose di manutenzione, la maggior parte dei pescherecci invece si lascia cullare dallo sciabordio delle onde, in attesa della prossima battuta di pesca.

Cosa vedere a Malta in tre giorni

Poco più avanti, sulla banchina, le bancarelle del mercato locale vendono frutta, verdura, pesce e souvenir prodotti artigianalmente e non. Un’atmosfera che mi ricorda molto Caorle, anche lei città di mare. Mi sembra quasi di stare a casa mia.

Cosa vedere a Malta in tre giorni.
Porto di Marsaxlokk

Un particolare molto interessante: tutti i luzzi hanno due occhi disegnati a prua. Sono gli occhi di Osiride e servono per proteggere i pescatori dai pericoli del mare durante il loro lavoro.

Cosa mangiare a Malta.

La cucina maltese è decisamente ottima. Nei vostri tre giorni a Malta, avrete molto da vedere e da camminare e sicuramente vi verrà molta fame. Una cosa che sono soliti mangiare i maltesi durante le loro giornate e soprattutto mentre sono sono i pastizzi. Sono il tipico street food maltese. Si mangiano in qualsiasi momento della giornata e sono composti da una pasta friabile simile alla pasta sfoglia. Il ripieno generalmente è con piselli o ricotta. Ma ne esistono anche varianti con uova, maiale, formaggio.

Altra specialità della cucina maltese è il coniglio in umido, il fenek stuffat. E come dolce, vi consiglio l’Imqaret, un dolce fato di pasta sfoglia, fritto e con un ripieno di datteri, accompagnato solitamente da una pallina di gelato. Basta perchè ho già fame.

______________________________________________________________________________

Se questa guida su Malta e cosa vedere in tre giorni ti è piaciuta, allora condividila coi tuoi amici. Ti chiedo anche di seguirmi su Facebook, su Twitter e su Instagram per le mie prossime avventure ed i miei viaggi.

Author: lucapery

0 thoughts on “Cosa vedere a Malta in 3 giorni. Guida completa.

Rispondi