Type to search

Italia

Cosa vedere a Gradara, la Capitale del Medioevo.

Share
Rocca di Gradara

Quella di essere andati a visitare Gradara è stata una decisione un po’ improvvisa: una volta terminata a la nostra visita a San Marino, abbiamo allungato il percorso per visitare Gradara e il suo Castello. Tanto le Marche distano solo 50 minuti di auto da San Marino. Ma se state pensando di visitare un borgo nella Marche o di combinare un itinerario che annovera più borghi, allora vi consiglio di visitare Gradara.

Eletta Capitale del Medioevo, Gradara deve la sua fama alla famosa Rocca che domina la zona dai suoi 142 metri di altezza. Le cose da vedere non sono poi moltissime e la vostra visita si può concludere in un pomeriggio, forse meno. Siccome il borgo è molto piccolo, ho limitato questo post su cosa vedere a Gradara in 5 punti.

Per lo più si concentrano per lo più tra la Rocca, le mura e le vie del borgo. Ho aggiunto un piccolo excursus nei dintorni di Gradara per visitare un borgo che deve la sua fama ad un personaggio molto noto nonchè campione dello sport: Tavullia.

Cosa vedere a Gradara

1. Cosa vedere a Gradara: la Rocca.

La Rocca, costruita dalla potentissima famiglia de Griffo e passata poi ai Malatesta, si trova in una posizione di dominanza sulle colline circostanti: situata a 142 metri di altezza, domina le colline marchigiane. La visita alla rocca è piuttosto breve. Superato il ponte levatoio, si entra nel cortile dove si trova un pozzo dove una volta si raccoglieva l’acqua e ci si trova di fronte al Mastio. Al piano superiore si trovano le stanze principali, tra le quali la sala del Consiglio e la camera di Francesca. Al piano terra invece si trovano la sala del corpo di guardia e la sala delle Torture – quella non manca mai nei castelli… –

COSA VEDERE A SAN MARINO

Orari del Castello di Gradara.

La Rocca di Gradara ha i seguenti orari di visita:

  • Lunedì chiuso, da Martedì a Domenica: dalle 8:30 alle 13.15
  • Chiuso a Natale, Capodanno e 1 Gennaio.
  • C’è poi la possibilità di organizzare delle visite guidate, con partenza alle 10.30 e alle 16.00 il martedì e il giovedì. Alle 11.00 domenica e festivi

Costo dei biglietti per il Castello di Gradara

Ogni prima domenica del mese è gratuito. E’ gratuito anche per i minorenni, membri ICOM, guide turistiche, docenti MIUR, docenti e studenti di alcune facoltà universitarie. I biglietti costano 8 euro per l’ingresso intero e 2 euro per quello ridotto (dai 18 ai 25 anni).

Ad ogni modo questo è il sito con tutte le informazioni per visitare la Rocca di Gradara.

Oggi la Rocca di Gradara, oltre ad essere visitabile, ospita eventi museali ed artistici, esposizioni e concerti.

COSA VEDERE a gradara

2. Gradara, cosa fare: rivivere la storia di Paolo e Francesca nella Rocca.

La Rocca di Gradara è famosa per aver fatto da sfondo alla vicenda amorosa di Paolo e Francesca, una tragedia amorosa narrata anche da Dante Alighieri in uno dei primi canti dell’Inferno della Divina Commedia. I richiami alla tragedia sono evidenti lungo il percorso all’interno delle stanze della Rocca di Gradara.

Cosa vedere a Gradara

Paolo e Francesca sono due personaggi realmente esistiti ed ci sono alcune versioni della storia. Io preferisco narrarvi questa:

Francesca da Polenta, ancora fanciulla, viveva nell’attesa che il padre Guido le trovasse marito. Il padre lo individuò in Giovanni Malatesta (detto Giangiotto o Giovanni zoppo). Le due famiglie erano da tempo in conflitto tra loro e il matrimonio serviva sia a riappacificarle e che a dar loro numerosi vantaggi socio-politici.

Il matrimonio viene presto combinato nonostante amici e parenti sconsiglino a Guido di dare in sposa Francesca a Giangiotto, vecchio e zoppo. Guido tira dritto, soprattutto perchè Francesca si era ormai invaghita di Paolo, fratello di Giangiotto. Il matrimonio era stato organizzato per procura dallo stesso Paolo: a quei tempi c’era una persona che combinava i matrimoni e “procurava” la sposa. Paolo aveva negoziato il tutto. Ma i due si innamorano, nonostante Paolo fosse già sposato.

Mandato Paolo a Ravenna con uno stratagemma, e convinta Francesca che il suo sposo sarebbe stato effettivamente lui, la ragazza si ritrova a sposare Gingiotto contro la sua volontà. Allora Paolo e Francesca iniziano a vedersi in segreto. Ma il servo Malatestino dell’Occhio informa Giangiotto, il quale li uccide con la spada. I due amanti vengono così incontrati da Dante nella Divina Commedia nel V canto dell’Inferno nel girone dei Lussuriosi.

Rocca di Gradara

Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende, prese costui de la bella persona che mi fu tolta; e ‘l modo ancor  m’offende

Amor, ch’a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona.

Amor condusse noi ad una morte: Caina attende chi a vita ci spense queste parole da lor ci fur porte.

In onore dei due, a Gradara si trova la Passeggiata degli innamorati, una passeggiata immersa nel verde con alcuni scorci molto suggestivi.

3. Gradara, cosa vedere: percorrere il camminamento di ronda.

Con un piccolo supplemento di 2€ al prezzo del biglietto potete percorrere il camminamento di ronda della Rocca di Gradara, da dove potete vedere le campagne e le colline circostanti, fino a perdere lo sguardo fino a San Marino e al monte Titano. Sfortunatamente il percorso non è completamente percorribile lungo tutta la sua lunghezza, circa 800 metri. Ci sono solo 300 metri percorribili e si percorrono in 10-15 minuti.

4. Cosa fare a Gradara: camminare tra le sue vie e ammirarne i panorami.

Rocca di Gradara

Pensate che ora la visita sia finita, avete altro tempo e non sapete cosa vedere a Gradara oltre la Rocca? Allora vi suggerisco di camminare per le vie del borgo. La visita a Gradara potrebbe chiudersi così. E’ un borgo in cui si respira una forte atmosfera medievale, caratterizzato da scorci suggestivi: la via centrale, tutta in salita, è popolata di negozi e qualche bar o ristorante. Ma il fascino ne rimane intatto.

Cosa vedere a Gradara

Piuttosto esplorate le vie laterali, quelle che vi porteranno fino al confine murario della città: da qui si aprono degli scenari meravigliosi sulla campagna marchigiana. Ci sono delle fessure sul muro, qualche breccia ma soprattutto finestre e porte sulle mura – come quella in foto – che vi faranno ammirare la campagna marchigiana. Se siete a Gradara, questo inseritelo tra le cose da fare.

Cosa vedere a Gradara

5. Cosa visitare a Gradara: la poco lontana Tavullia.

Un paesino così piccolo deve la sua fama a uno dei più grandi piloti di motociclismo italiani e del mondo: Valentino Rossi. Tavullia è il paese natìo del pilota marchigiano e per la sua dimensione, circa 7800 abitanti, difficilmente sarebbe nelle mappe turistiche. Resta comunque un grazioso paesino in stile medievale.

Cosa vedere a Gradara

Se siete fan del campione del mondo, allora vi consiglio di venire fin qui: una gigantografia su una parete dimostra l’affetto del paese a Valentino Rossi.

Cosa vedere a Gradara

Lui stesso ha fondato il bar ristorante “Da Rossi” a pochi passi dal centro, dove si trova la sua gigantografia in sella alla moto. Oltre al cibo, che ho trovato molto buono, vi consiglio di vederlo all’interno: foto e cimeli del 46 sono presenti ovunque. Se siete fan, ammiratori, ma anche appassionati di motociclismo o semplici curiosi, la visita a Tavullia, situata a 8 chilometri da Gradara, è consigliata.

Gradara cosa vedere

Cosa mangiare a Gradara.

Se cercate un posto dove mangiare a Gradara, vi posso suggerire il Bar Ex corpo di Guardia: ve lo consiglio perchè qui fanno una piadina romagnola – lo so siamo nelle marche ma siamo proprio oltre confine e non potevo non suggerivelo – che è la fine del mondo. Altrimenti appena fuori dalle mura si trova l’Osteria del Gufetto che serve prodotti tipici.

Rocca di Gradara

Come arrivare a Gradara

Per raggiugere Gradara il modo più semplice è quello di avere un’auto. Se uscite a Pesaro- Urbino lungo la A14 ci mettete circa quaranta minuti abbondanti per arrivare a Gradara. Se invece uscite a Cattolica, ci mettete circa 10 minuti.

Se ti è piaciuto questo post su cosa vedere a Gradara, ti chiedo come sempre di condividerlo nei social coi tuoi amici. A presto.

8 Comments

  1. untrolleyperdue 06/07/2020

    Gradara è super romantica e nelle sere d’estate diventa la location perfetta per una serata mano nella mano. Quando siamo andati non c’era la gigantografia di Valentino!!!

    Rispondi
    1. lucapery 06/07/2020

      Eh Già, Gradara super stupenda! Atmosfere uniche specie la sera. Però non sapevo dell’omaggio alla città a Vale!
      Grazie per essere passati ragazzi! A presto, un abbraccio!

      Rispondi
  2. Proprio bella Gradara, mi piacerebbe visitarla! Sembra davvero incantevole e ottime info, chissà che non ci scappi un giro in autunno.

    Rispondi
    1. lucapery 02/07/2020

      Noi l’abbiamo accoppiata ad un giro a San Marino. In un pomeriggio comunque si visita ed è bellissima.

      Rispondi
  3. Paeuline 29/06/2020

    Bellissimo grazie😍

    Rispondi
    1. lucapery 29/06/2020

      Grazie a te per essere passata! 🙂

      Rispondi
  4. simonedda 28/06/2020

    È da un po’ che desidero visitare Gradara. Dalle foto sembra un gioiellino. Pensavo mi aspettassero le Marche ad agosto, invece cambio di programma. Chissà se riesco a settembre.
    Nelle Marche vanno forte con la piadina. Ne ho mangiate di buone ☺️☺️

    Rispondi
    1. lucapery 28/06/2020

      Confermo quanto detto sulla Piadina: nonostante sia nata poco oltre il confine marchigiano e sia di “proprietà” romagnola, a Gradara se ne mangiano di deliziose. Sulle Marche: che dire, regione semplicemente stupenda.

      Rispondi

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: