Type to search

Italia

Firenze in un giorno: cosa vedere. Itinerario con mappa.

Share
Cosa vedere a Firenze

In Italia abbiamo delle città d’arte che ci invidiano in tutto il mondo, ricche di storia e che sono spesso accompagnate da una tradizione culinaria inimitabile. Oggi è giunto il momento di raccontarti di cosa vedere a Firenze in un giorno. Così come ho fatto in altri articoli, dove ti ho raccontato di cosa vedere a Venezia in un giorno, cosa visitare a Matera e di cosa vedere a Verona, Firenze è considerata la culla del rinascimento ed è una città che a me piace particolarmente, dove ho anche vissuto per un breve periodo della mia vita.

Abbiamo approfittato di uno dei primi weekend di riapertura per visitare Firenze. La nostra permanenza nel capoluogo Toscano è stata di quasi due giorni, ma quello che abbiamo visto noi si può riassumere in 24 ore poco più. Ho quindi stilato un breve itinerario di un giorno a Firenze con mappa che ti permetterà di visitare la città nei suoi punti fondamentali.

Questo articolo sulla nostra visita a Firenze annovera molti punti d’interesse che per lo più sono gratis e che sono le fondamentali della città Toscana. Tra l’altro il mio consiglio è di visitare Firenze quanto prima, questo per evitare la massa di turisti che si riversa in città con la bella stagione e soprattutto prima che riprenda il turismo di massa estero, che rendono la città troppo caotica.

Ti dico che nel nostro weekend a Firenze abbiamo trovato molta gente ma comunque ci siamo goduti la città.

Infine, la cucina Toscana: non delude mai! La Toscana credo sia una delle regioni in Italia in cui si mangia meglio in assoluto e che un viaggio in Toscana è sì un viaggio in una terra artistica e storica ma anche in una terra dalle profondissime radici culinarie. Nello specifico di Firenze, sarebbe bene mangiare magari fuori dal centro storico della città, questo per evitare inutili bastonate dal punto di vista del prezzo.

Bene, fatte queste doverose premesse andiamo a scoprire Firenze. Dimenticavo, eccoti la mappa del mio itinerario.

Cosa vedere a Firenze in un giorno: la Basilica di Santa Maria del Fiore.

Molti la chiamano Basilica di Firenze, tutti la conoscono come Duomo di Firenze ma il nome completo è Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Tutto il complesso comprende: la Chiesa con la Cupola del Brunelleschi, il campanile di Giotto ed il Battistero di San Giovanni. Parti da questo concetto: anche prenotando, se vuoi visitare Firenze in un giorno non riuscirai a visitare Cupola, Cattedrale, Campanile e Battistero e poi tutto quello che ti elencherò di seguito. Se vuoi farlo ti consiglio di ampliare il tuo soggiorno a 2 giorni almeno. Una scelta va fatta. Il mio consiglio è quello di visitare solo la Cattedrale accedendovi gratis. Ci sarà coda all’ingresso, quindi prenditi per tempo. Ti assicuro che la visita all’interno merita davvero.

cosa visitare a Firenze in un giorno
Cupola del Brunelleschi

La cosa che mi ha più colpito però è stata la Cupola del Brunelleschi che ho visitato qualche anno fa. La cupola è un vero e proprio capolavoro architettonico se si pensa a quando e come è stata costruita. Da sopra si vede tutta la città. Per salire in cima sono 400 e più scalini.

A parte la visita libera alla Cattedrale, tutte le altre attività sono a pagamento. Nel sito del Duomo di Firenze puoi trovare le varie opzioni per la prenotazione del biglietto: puoi prenotare separatamente l’ingresso alla Cupola, la visita alle terrazze, la visita al Battistero, la visita al Campanile e la visita al Museo. Io personalmente punterei solo la visita alla Cupola, se proprio ne devo fare una.

cosa vedere a Firenze in un giorno
Santa Maria del Fiore

Cosa fare a Firenze: una passeggiata per il centro storico.

Se escludi gli ingressi a pagamento elencati sopra, dalla visita al Duomo si potrebbe parlare di cosa vedere a Firenze gratis. Quindi una volta terminata la visita gratuita al Duomo, è giunto il momento di fare un giro per il centro storico di Firenze e lungo le sue due vie principali che ti porteranno agli altri punti interessanti della città. Le due vie più importanti nonché più frequentate sono via dei Calzaiuoli e via Roma.

cosa vedere a Firenze
Firenze

Le due vie sono sempre affollate di turisti perché sono le due arterie del centro storico. Se esci dal Duomo, la via che trovi di fronte e che passa tra il Battistero ed il Campanile è via dei Calzaiuoli e si collega a piazza della Signoria. La parallela è via Roma, dove si trova sia la fontana del Porcellino che Piazza della Repubblica, piazza sulla quale si affacciano dei caffè e si trova sempre una giostra. Lungo queste due vie puoi trovare negozi di brand famosi come la Rinascente ma anche Disney Store.

Il centro storico non termina qui. A me piace molto come conformazione, con i suoi palazzi di grosse pietre, viali stretti e piccoli bar o enoteche. Mi ricordano un po’ Venezia. Il nostro giro del centro storico ha incluso una passeggiata fino quasi alla stazione, passando fino sul lungarno. Ma ci siamo persi un po’ per le vie in zona Santa Croce.

Se vuoi fare un bel free Tour di Firenze qui ti lascio il link.

La Fontana del Porcellino.

La fontana del Porcellino si trova in Piazza del Mercato quasi alla fine di via Roma in direzione Ponte Vecchio. La fontana originariamente era una statua ma venne trasformata in getto d’acqua solo successivamente. Tra l’altro non è un porcellino l’animale raffigurato bensì un cinghiale.

cosa vedere a Firenze in un giorno
Fontana del porcellino

La tradizione vuole che chi si reca qui debba strofinare il naso del cinghiale – che è lucido rispetto al resto del corpo – è poi mettere una moneta in bocca allo stesso animale, lasciare la moneta e questa cadrà nella gratta sottostante. In teoria la moneta dovrebbe portare fortuna.

Dietro al cinghiale si trova la Loggia del Mercato nuovo dove ci sono delle bancarelle che vendono borse e souvenir.

cosa vedere a Firenze
Discalia fontana del porcellino

Visitare Piazza della Signoria e Palazzo Vecchio.

Tappa obbligata. Piazza della Signoria è la piazza più importante di tutta la città e di sicuro ci capiterai durante la tua visita a Firenze. Più che per la piazza in sé, è interessante vedere quello che la circonda. Nella Loggia della Signoria o dei Lanzi ci sono alcune copie di statue: la più bella per me resta il Perseo con la testa di Medusa. Tra le altre ti segnalo il Ratto delle Sabine.

cosa visitare a Firenze
Palazzo vecchio

All’ombra di Palazzo Vecchio si trovano una serie di statue, tra le quali una copia del David di Michelangelo e la fontana del Nettuno.

cosa fare a Firenze
Perseo

Per quel che riguarda invece Palazzo Vecchio, sede del comune, è possibile visitarne il cortile ad accesso libero. Mentre se vuoi visitare il Palazzo stesso devi prenotare i biglietti. A questo link trovi tutte le informazioni: è il sito del comune di Firenze. Io comunque ti consiglio di visitare almeno il cortile interno.

cosa vedere a Firenze in un giorno
David di Michelangelo

Ammirare Ponte Vecchio.

Siamo praticamente a metà di questo mio itinerario a Firenze di un giorno e siamo arrivati al ponte più famoso del capoluogo toscano: Ponte Vecchio.

cosa vedere a Firenze
Ponte Vecchio

Su Ponte Vecchio si trovano per lo più negozi di gioielli e preziosi da entrambi i lati del ponte, e soprattutto tantissima gente. Quando arriverai in centro al ponte, ai due lati noterai da una parte la statua del Cellini col ponte della Santa Trinità alle spalle, dall’altro lato tre archi ed una piccola fontana con vista sull’Arno e sui colli su cui si trova piazzale Michelangelo e sopra l’arco il famoso corridoio Vasariano. Probabilmente Ponte Vecchio al suo interno è un po’ deludente e secondo me non rende quanto vederlo dall’esterno.

cosa vedere a Firenze in un giorno
Ponte Vecchio

Fare una passeggiata sul Lungarno.

Il Lungarno è un luogo davvero bellissimo, specie con le luci della sera. Ti consiglio di percorrere almeno un tratto del Lungarno degli Acciaiuoli, dove si trovano anche alcuni locali. Se vuoi vedere bene Ponte Vecchio ti consiglio di arrivare magari a metà Lungarno oppure fino al ponte della Santa Trinità. La sponda opposta non ha un Lungarno ma una via interna. Mentre se vuoi un’altra vista di Ponte Vecchio percorri una parte del Lungarno degli Archibusieri, quello in direzione Uffizi, che forse ti dà la vista migliore.

Invece il Lungarno Torregiani è quello secondo me che dà la vista meno bella tra tutte. Per questo ti consiglio di vedere il ponte dagli altri due.

Ammirare Palazzo Pitti da fuori.

Attraversato ponte Vecchio, segui la mappa del mio itinerario di Firenze e prosegui dritto: troverai Palazzo Pitti, un palazzo in stile rinascimentale situato nella zona dell’Oltrarno e tra i palazzi più famosi di Firenze. È qui che termina il corridoio Vasariano che parte da Palazzo Vecchio.

Palazzo Pitti è davvero maestoso ed imponente, oggi ospita 4 musei tutti visitabili a pagamento: il Tesoro dei Granduchi, la Galleria Palatina e gli Appartamenti Imperiali e Reali, la Galleria d’Arte Moderna e il Museo della Moda e del Costume.

cosa vedere a Firenze in un giorno
Fontana del Carciofo

Io ti ti consiglio però di visitare uno di questi musei solo se sei davvero interessato. Altrimenti ti consiglio di visitare il giardino più bello di Firenze: il Giardino di Boboli.

Visita al giardino di Boboli.

Un vero e proprio museo a cielo aperto. Il giardino di Boboli nasce come giardino Granducale di Palazzo Pitti ma è visitabile al pubblico. Ha una forma allungata a triangolo ed al suo interno si trovano svariate piscine con fontane al centro, come la Fontana di Nettuno o Andromeda e la Fontana dell’oceano. Oltre a queste si trovano un numero non ben definito di statue, un anfiteatro, un obelisco, ed una limonaia per la coltivazione dei limoni.

cosa vedere a Firenze
Giardino di Boboli

Per visitarlo noi ci abbiamo messo un’ora poco più. Io ti consiglio vivamente di visitarlo perché questo è una delle cose da non perdere a Firenze se visiterai la città in un giorno e quindi inseriscila tranquillamente nel tuo itinerario.

Per accelerare le procedure puoi prenotare il biglietto nella sezione biglietti del Giardino di Boboli. Questo ti permette di accorciare l’attesa.

cosa fare a Firenze in un giorno
Fontana del nettuno

Ammirare Firenze da Piazzale Michelangelo.

Ultima tappa di questo itinerario è la salita a piedi a Piazzale Michelangelo, una terrazza panoramica con vista mozzafiato su Firenze. Questa terrazza è quasi sempre affollata, ma io ti consiglio di venirci la sera perche è davvero qualcosa di straordinario vedere la Cupola, Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio e tutta la città illuminati di sera.

cosa vedere a Firenze in un giorno
Firenze di notte

Weekend a Firenze: cosa vedere in due giorni.

Questo era il mio itinerario a Firenze di un giorno con mappa. Ma se per caso tu volessi passare il weekend a Firenze? Ovviamente ho le dritte anche in questo caso. Ho vissuto a Firenze un anno e ci sono stato altre volte e bene o male mi sento di suggerirti anche cosa vedere a Firenze in 2 giorni, aggiungendo quindi alcune attrazioni interessanti, sia gratuite che a pagamento. Potresti per esempio ripartire dall’inizio di questo post con la Basilica e magari acquistare uno dei biglietti a pagamento per una delle attrazioni che ti ho indicato prima.

Cosa visitare a Firenze in 2 giorni: gli Uffizi.

Con un weekend a disposizione nel capoluogo della Toscana, la visita agli Uffizi è d’obbligo. Il museo più importante della città racchiude dei capolavori di livello pari solo a quelli dentro ai musei Vaticani. Una volta nella vita va fatta sia la visita agli Uffizi che ai Musei Vaticani.

cosa vedere a Firenze in 2 giorni
Uffizi

Innanzitutto ti consiglio di prenotare i biglietti per gli Uffizi perché altrimenti la coda rischia di essere infinita. La visita dura almeno due ore, ma con la presa dei biglietti e considerato il numero di visitatori, metti in preventivo 3-4 ore all’interno della Galleria. Sappi però che ne vale la pena.

Altre cose da vedere in 2 giorni a Firenze.

Ecco qui altre idee su come completare i tuoi 2 giorni a Firenze.

  • Il mercato di San Lorenzo: il mercato più famoso della città ma ormai forse un po troppo turistico.
  • Le gallerie dell’Accademia: il Museo in cui si trova anche la copia originale del David di Michelangelo.
  • Basilica di Santa Croce: una delle chiese più belle di Firenze.
  • Basilica di Santa Maria Novella: l’altra chiesa più importante della città assieme a quella di Santa Croce.
  • La Cantina dei Litfiba: quando andrai verso piazzale Michelangelo, passa per via dei Bardi. A metà della via sulla sinistra vedrai un pannello con scritto Litfiba. Era qui che Gianni Moroccolo e Ghigo Renzulli diedero vita ad una delle rock band italiane – assieme a Piero Pelù – più prolifiche dagli anni a fine anni ’90 e oltre. La cantina, negli anni d’oro della band, era vero e proprio luogo di pellegrinaggio per i fan. Se anche tu sei – stato – fan del Litfiba non puoi non render loro omaggio.
cosa fare a Firenze
Basilica di Santa Croce

Cosa mangiare a Firenze e dove.

Inizierei da dove mangiare a Firenze. Per pranzo noi abbiamo mangiato a l’Ortone, un locale in piazza Ghiberti vicino al nostro alloggio. Per il pranzo del giorno dopo ci siamo dovuti arrangiare con una pizza – i figli avevano fame – e ci siamo fermati poco prima della salita per piazzale Michelangelo al locale le follie di Romualdo in via di San Nicolò a pochi passi dall’Arno. Per la cena invece ci siamo fermati alla vera istituzione Fiorentina: all’Antico Vinaio. Si trova in via dei Neri a pochi passi da piazza della Signoria. Dato il suo successo, l’antico Vinaio ha 3 punti vendita praticamente attaccati. In tutti questi locali abbiamo mangiato benissimo.

Sul cosa mangiare a Firenze: tralascerei la pizza, non perché non sia buona ma perché eravamo in totale emergenza data la fame dei bambini. Ti suggerisco di mangiare una bella tagliata di carne oppure una bella fiorentina. Se ti piace il vino, accompagnale con un bel Chianti. Se poi vai all’Antico Vinaio, la schiacciata è qualcosa di unico. Ma oltre all’antico Vinaio ci sono altri locali che fanno la schiacciata, un pane morbido all’interno e un po’ più croccante all’esterno. Si mangia con l’affettato – ottima con la sbriciolona – e con verdure, mozzarella, o creme varie – di pecorino o di carciofi -. Insomma, da mangiare più di una volta. Dimenticavo il dolce: nei ristoranti non mi alzo mai se non ho mangiato un bel cantucci con vin santo.

Dove dormire a Firenze.

La città ormai pullula di B&B, hotel e appartamenti. Dati i soggiorni molto brevi, ho sempre dormito in albergo. Te ne posso suggerire due, situati in parti opposte rispetto alla citta: NH Firenze situato poco lontano dal parco delle Cascine e a pochi passi dall’Arno. Hotel moderno e è che offre colazione ma anche servizio di ristorante.

L’altro hotel dove abbiamo soggiornato recentemente invece è il Forte 16. Veramente noi avevamo prenotato un B&B degli stessi proprietari, il B&B Santa Maria del Fiore ma per motivi che posso immaginare ci hanno fatti soggiornare al Forte 16. Questa struttura è un complesso di appartamenti con piccolo angolo cucina, colazione, ma anche spa e parcheggio privato – quest’ultimo punto è fondamentale. Siamo stati molto bene. Ti consiglio però di prenotare al link del B&B che è più economico. Il parcheggio e l’accoglienza sono al Forte 16. Si trovano entrambi poco lontani dalla stazione di Campo di Marte.

Come arrivare a Firenze.

Firenze è raggiungibile con tutti i mezzi possibili.

  • Aereo: non tutti gli aeroporti d’Italia collegano Firenze al resto d’Italia – per esempio da Venezia e Treviso non ci sono voli -. L’aeroporto di Firenze si trova a Peretola ed è intitolato ad Amerigo Vespucci. L’alternativa è l’aeroporto di Pisa situato nella città omonima.
  • Treno: una delle due soluzioni migliori assieme a quella successiva. Le Frecce ed Italo collegano tutta Italia a Firenze. I collegamenti sono rapidi e spesso puntuali, ci sono treni praticamente ad ogni ora e le stazioni a cui scendere sono tre. La più importante e quella centrale è Firenze Santa Maria Novella, poi ci sono anche Firenze Rifredi e Firenze Campo di Marte. Ti consiglio di pianificare la tua visita a Firenze con largo anticipo in modo da poter sfruttare le tante scontistiche che si applicano sulle tratte. Se non pianifichi i prezzi non sono economici.
  • Auto: la soluzione migliore secondo me. La città si raggiunge tramite la A1 / E35 sia che tu provenga da nord o da sud. Cosa fondamentale è il parcheggio. Data la conformazione del capoluogo Toscano non è facile trovare parcheggio ma a questo si rimedia facilmente: gli hotel generalmente hanno accordi coi garage comunali che di solito hanno tariffe agevolate e offrono servizio di presa o riconsegna. Quindi l’unica cosa di cui ti devi preoccupare è arrivare alla struttura.
  • Bus: la faccio semplice. Puoi prenotare il tuo biglietto su Flixbus che praticamente da tutte le parti d’Italia ti porta a Firenze.

Questo era il mio itinerario con mappa su cosa vedere a Firenze in un giorno, con le aggiunte per vedere Firenze in due giorni. Spero ti possa essere utile e che ti serva, specie se le cose che vuoi vedere a Firenze rientrano nella categoria “gratis”.

Se vuoi invece un free tour di Firenze, qui ti lascio il link.

Ti chiedo anche, se vuoi restare aggiornato sui miei viaggi, di seguirmi sui social come Facebook, Twitter, e Instagram. Alla prossima.

Tags:

3 Comments

  1. Noi la adoriamo!!! Infatti se possiamo ci andiamo ogni tanto

  2. Mi hai fatto venire una voglia matta di tornare! Anche solo per un giorno. Firenze è meravigliosa!

  3. Durante la nostra ultima visita, Luna era attratta molto dalla Fontana del Porcellino 🙂

error: Contenuto protetto! Anziché copiare scrivi contenuti senza sfruttare il lavoro altrui, pezzente!