LOADING

Type to search

Cosa vedere a Cividale del Friuli: visita al borgo del Diavolo in Friuli.

Italia

Cosa vedere a Cividale del Friuli: visita al borgo del Diavolo in Friuli.

Share
Cosa vedere a Cividale del Friuli

Cividale Del Friuli si trova a pochi chilometri dal confine con la Slovenia ed è uno dei borghi più interessanti del Friuli Venezia Giulia. Ed è anche uno dei più belli. È un borgo che si visita tranquillamente in un giorno e le cose da vedere a Cividale sono per lo più di interesse storico culturale.

Parte importante l’ha giocata il fiume Natisone, sul cui passa il ponte del Diavolo, simbolo del borgo. Ma anche la sua posizione geografica: questo ha fatto sì che fosse “conteso” da vari stati e popoli nel corso dei secoli. La sua bellezza e la sua storia richiamano tutt’oggi molti visitatori, che passano la giornata a visitare il borgo.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Andiamo a scoprire cosa vedere a Cividale del Friuli.

Cividale del Friuli: storia di un borgo antichissimo.

La storia di Cividale del Friuli risale all’epoca romana. Fu Giulio Cesare a fondare il paese tra il 56 a.C. e il 50 a.C. per poi elevarlo a Municipium nel 49 a.C.. La città si chiamava Forum Julii.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Risparmiata da Attila ma conquistata dai Longobardi, il borgo divenne centro di riferimento del tempo dopo la caduta di Aquileia. Fu talmente importante che “quel” Julii si diffuse e venne poi accostato alla parola Friuli.

I Longobardi furono cacciati da Carlo Magno nel 773. Rimase residenza Patriarcale fino al 1222 quando poi il Patriarca si trasferì a Udine.

Fu nel 1420 che passò sotto l’egemonia di Venezia. Nel 1797 passò agli austriaci col trattato di Campoformido. Tornò poi all’Italia nel 1866.

Oggi è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Cosa vedere a Cividale del Friuli.

Di tutti questi passaggi, le tracce più evidenti le hanno lasciate i Longobardi e i Romani. Una visita a Cividale quindi non può prescindere dai luoghi lasciati appunto dalla popolazione barbara e dai romani. Ecco quali sono i punti più interessanti.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Il Ponte del Diavolo: il simbolo di Cividale del Friuli.

Iniziamo la nostra visita di Cividale del Friuli dal Ponte del Diavolo, il simbolo della città nonché attrazione principale del paese. In friulano è conosciuto come Puìnt del Diàul.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

È alto 22.50m e lungo 50m circa e passa sopra al fiume Natisone.

Secondo la leggenda il nome Ponte del Diavolo fa riferimento all’aiuto che i Cividalesi chiesero al Diavolo stesso durante la costruzione del ponte.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Di tale leggenda circolano due versioni:

  • La prima dice che il ponte fu eretto dal Diavolo la notte del patto col popolo. In cambio pretese la prima anima che avesse attraversato il ponte. I Cividalesi beffarono il Diavolo facendo passare un animale – non si sa bene se gatto, cane o maiale -. Il Diavolo si dovette accontentare e rimase beffato, lasciando poi in pace il popolo. – sto diavolo si fa fregare spesso, vedi la storia di Halloween e il mio racconto su cosa vedere a Torcello.
  • La seconda dice che il Diavolo aiutò i Cividalesi nella costruzione del ponte mettendo il masso su cui poggia il pilone centrale del ponte, nel Natisone. Da qui l’assimmetria degli archi.

Il Ponte fu iniziato nel 1442 e terminato con la lastricatura nel 1558. Fu abbattuto nel 1917 dopo la disfatta di Caporetto e ricostruito nel 1918 dagli austriaci.

Il Ponte del Diavolo può essere visto dalle sponde del Natisone: potete scendere da uno dei lati sulle spiaggette che lo costeggiano per ammirarlo da sotto, in particolare dalla Riva della Broscandola.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Il Museo archeologico Nazionale.

Il Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli è un museo di rilievo a livello regionale e anche nazionale. Il palazzo che lo ospita è il Palazzo dei Provveditori Veneti. Si divide in due piani.

Al pianterreno si trovano le aree romana, romanica, paleobizantina e altomedievale.

Il piano superiore invece ospita sette sale dedicate al periodo longobardo. È forse la parte più importante del palazzo.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Il Museo Archeologico Nazionale osserva i seguenti orari ed ha i seguenti costi:

  • Lunedì 9.00-14.00
  • Da Martedì a Domenica 8.30-19.30
  • Chiuso 25 Dicembre, 1 Maggio, 1 Gennaio
  • Costo biglietti: Intero: 4€ Ridotto: 2€ per cittadini UE tra i 18 e i 25 anni – Gratuito: fino ai 18 anni.

Visita al Monastero di Santa Maria in Valle e Tempietto Longobardo.

Altra cosa da fare a Cividale del Friuli è visitare il Tempietto Longobardo: è una cappella in pietra costruita nel 1700 ma usata dalle monache del Monastero fino a fine ‘800.

Cosa vedere a CIvidale del Friuli

Il Tempietto si trova alla fine del percorso all’interno del Monastero di Santa Maria in Valle. Il Monastero si trova lungo le sponde del Natisone.

Cosa vedere a CIvidale del Friuli

Entrambi sono Patrimonio UNESCO.

Costo del biglietto : 4€ adulti, 3€ dai 18 ai 25 anni, 1.5€ studenti e sotto i 18 anni.

Per tutte le informazioni sul Tempietto Longobardo e sul Monastero di Santa Maria in Valle, cliccate sui link relativi.

Cosa vedere a Cividale del Friuli
Cosa vedere a Cividale del Friuli

Il Duomo di Cividale del Friuli.

Il Duomo di Cividale è intitolato a Santa Maria Assunta ed è composto da 3 navate. Al suo interno vi si trova un grande crocifisso ligneo del X Secolo, il Monumento equestre di Marcantonio di Manzano e la Pala di Pellegrino II.

Cosa vedere a CIvidale del Friuli

Accanto al Duomo si trova il Museo Cristiano e tesoro del Duomo di Cividale. All’interno l’altare di Ratchis e tutti i tesori orefici per le liturgie, opere e manoscritti.

Biglietto intero 4€, ridotto 3€.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

L’Ipogeo Celtico.

Un luogo ancora oggi circondato da un alone di mistero. L’Ipogeo Celtico è una serie di stanze e sale a forma di K. L’origine e la motivazione della costruzione sono ancora ignoti. Sull’uso ci sono due ipotesi: o funerario oppure un uso carcerario.

Si trova lungo il Natisone a pochi passi dal Monastero di Santa Maria in Valle. Per gli orari di visita, vi lascio il link al sito.

Purtroppo noi quando arriviamo troviamo chiuso causa restrizioni covid.

La Casa Medievale.

La casa Medievale è la casa più antica del paese. È così chiamata perché la sua costruzione risale al 1378. Fu abitata fino al 1960 circa.

Si presuppone che sia passata di famiglia in famiglia e che queste siano state di umili origini. L’ultimo proprietario è stato un orafo che la usava per vendere oggetti di oreficeria medievale.

In origine si trattava di una torre. Ad oggi è possibile visitarla e la sua gestione è affidata all’onlus AMBIENTARTI.

Il Palazzo Comunale.

A pochi passa da piazza Duomo si trova il Palazzo comunale. Qui ha sede il Comune di Cividale del Friuli.

L’edificio ha radici storiche, pensate che già nel 1296 nei documenti si parlava di una Casa Comunale di origine Romana.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Una passeggiata per le vie del paese.

Altra cosa da fare in quel di Cividale: una passeggiata per le vie del centro.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Camminate lungo le sue vie e ammiratene i segni lasciati dal passato.

In Piazza Paolo Diacono poi vi si trova anche il Caffè Longobardo, uno dei bar più famosi della città.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Chiesa di San Pietro e San Biagio.

A pochi passi dal Tempietto Longobardo si trova la Chiesa di San Pietro e San Biagio.

Eretta nel XV secolo sulle rovine di una chiesa precedente, è una chiesa molto piccola a pochi passi dal Natisone. L’esterno presenta degli affreschi di autore ignoto, restaurati nel 2013. Tra gli affreschi, San Giorgio che uccide il drago.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Purtroppo non abbiamo potuto accedere perché la chiesa era chiusa. La chiesa ha un’unica navata con altri affreschi, uno dei quali opera del Cividalese Pietro Miami del 1507.

Palazzo Levrini-Stringher.

Palazzo Levrini-Stringher si caratterizza per le facciate affrescate. Si trova tra via Cavour e corso Mazzini.

Originariamente aveva delle finestre ad arco, poi chiuse. Inoltre alcuni suoi affreschi furono considerati profani, e quindi nel ‘700 vennero ricoperti da un intonaco rosa.

Gli affreschi delle facciate riguardano 4 Santi e La Madonna col Bambino, le fatiche di Eracle, Venere e le tre Grazie. Questi sono solo alcuni degli affreschi.

Il Palazzo risale al 1500.

Piazza Paolo Diacono.

La piazza principale di Cividale è Piazza Paolo Diacono. Precedentemente piazza del mercato, oggi è luogo di aggregazione e sede dei caffè principali del paese, tra i quali il Caffè Longobardo.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Nella piazza si trova una fontana, una statua della dea della Caccia Diana e anche un sarcofago scoperto durante degli scavi.

Cividale del Friuli: dove mangiare.

Dato che la nostra visita a Cividale del Friuli è stata decisa la mattina stessa senza programmazione, pensavamo di mangiare in uno dei ristoranti del posto. Volevamo mangiare il frico fatto in questa zona del Friuli, accompagnato da una taj, il bicchiere di vino in friulano. Se preferite bianco, vi consiglio un bel Verduzzo o un Tocai friulano. Se preferite rosso, un Cabernet o un bel Refosco.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Ci sono vari ristoranti a Cividale: al Monastero o al Campanile per citare i più popolari. Veniamo rimbalzati da 5 ristoranti: la prenotazione è praticamente obbligatoria. Senza, non si trova posto.

Così mentre sorseggiamo uno spritz al Caffè Longobardo in Piazza Paolo Diacono sentiamo un signore che parla di cibo da asporto. Ascoltiamo con attenzione: praticamente indica ad una persona un luogo che fa pizze e focacce. Bene, “ascoltiamo” le indicazioni e ci rechiamo in questo posto perché siamo affamati. Si chiama Savors – Sapori, in friulano -. La scelta che abbiamo fatto è ottima: hanno la pizza e la focaccia con pasta morbidissima. Focacce con zucca, col salmone, col prosciutto, coi pomodorini e tanto di più. Una cosa cosa favolosa. Non ho mangiato locale ma non importa. Il frico lo mangerò ancora in Friuli. Savors ha saputo sopperire a questa mancanza. Decisamente Top!

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Cosa mangiare a Cividale del Friuli.

Se vi recate in Friuli, il piatto tipico da assaggiare è il Frico. È un piatto che ha molte varianti ma di base è fatto con patate, cipolle e formaggio. Io ero curioso di assaggiare come lo fanno qui ma per i motivi di cui sopra ho dovuto saltare.

Altra cosa da assaggiare sono i dolci tipici della zona: Gubana, Gubanetta e Strucchi. Cambia la forma ma non la sostanza. Per mia colpa non ho mangiato gli Strucchi, che non conoscevo, ma ho mangiato spesso la Gubana e la Gubanetta.

Il ripieno è fatto di noci, pinoli, uva, limone, vaniglia. La versione più diffusa è quella con la grappa, che apprezzo particolarmente.

Se vuoi scoprire altri piatti tipici, leggi cosa mangiare in Friuli.

Cosa vedere a Cividale del Friuli

Come arrivare a Cividale del Friuli.

Per arrivare a Cividale del Friuli avete due soluzioni : auto e treno.

  • Auto: se arrivate a Cividale in auto, lungo la A4 prendete la ramificazione lungo la A23 ed uscite a Udine Sud. Qui c’è la statale 54 che vi porta fino a Cividale.
  • Treno: se arrivate in treno, la linea è quella che collega Cividale a Udine. Il tragitto dura circa 25 minuti e tutte le informazioni le trovate qui, sul sito di Ferrovie Udine Cividale.

Credo di avervi detto tutto. Ora sapete che sapete cosa vedere a Cividale del Friuli, non vi resta che annoverarlo tra i tanti borghi da visitare in Friuli: Venzone, Pesariis, Sauris, Maniago, ma anche tra le tante attrazioni di questa meravigliosa zona come la Grotta Gigante o il Castello di Miramare o la Diga del Vajont.

Tags:

You Might also Like

8 Comments

  1. Benedetta 19/02/2021

    Come al solito un programmino niente male per il weekend!

    Rispondi
    1. Luca 24/02/2021

      Un luogo davvero magnifico, forse uno dei più belli in friuli

      Rispondi
  2. Patrizia 21/01/2021

    Io ormai sono innamorata del Friuli, e questa tappa non la mancherò di certo!! Scelgo l’itinerario longobardo. Il tempietto, naturalmente, però magari prima una sosta al caffè, tanto per entrare in atmosfera…

    Rispondi
    1. lucapery 22/01/2021

      Ti garantisco che Cividale ti saprà incantare!!

      Rispondi
  3. untrolleyperdue 18/01/2021

    Vicoli e piazze piene di storia e bellezza. E quello scorcio sul borgo e il ponte è qualcosa di meraviglioso! 😍

    Rispondi
    1. lucapery 22/01/2021

      Tutto il borgo è decisamente bellissimo. La giornata qui vola via.

      Rispondi
  4. La sua storia travagliata non fa altro che accentuarne il fascino. Davvero bello il borgo, e dire che lo conoscevo soltanto per via del super instagrammato ponte del Diavolo. Anche io apprezzo il grappino… però sono del partito barricato heheheh. Bene, ora vado a googlare la ricetta degli Strucchi 😛

    Rispondi
    1. lucapery 22/01/2021

      Ehi che non pensi di mangiare gli Strucchi senza prima farmeli assaggiare! 🙂

      Rispondi

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Contenuto protetto! Anziché copiare scrivi contenuti senza sfruttare il lavoro altrui, pezzente!