Type to search

Italia

Visita al Castello di Miramare di Trieste: il parco, cosa vedere, come arrivare e info utili.

Share
Castello di Miramare Trieste

Il Castello di Miramare a Trieste è forse uno dei castelli più belli in assoluto di tutta Italia. La sua posizione sul mare, la sua forma armoniosa, il suo parco e la sua storia lo rendono uno dei castelli più famosi d’Italia e tra i più visitati di tutto il Nord-est. E perchè no, forse anche uno dei più romantici in certi contesti ambientali ed orari – oh chiariamo, non mi sono intenerito tutto d’un tratto! -.

Se stai pensando di visitare Miramare, la visita vi porterà via mezza giornata. Le cose da vedere al castello di Miramare sono principalmente 3: il Castello stesso, il Parco di Miramare e il Castelletto – quest’ultimo visitabile da fuori. Poi, a parte, ci sono anche le scuderie, che non sono più adibite a tale uso e si trovano in un edificio distaccato prima di entrare nel parco di Miramare.

Oggi ti darò tutte le informazioni utili per la visita al Castello di Miramare: cosa vedere, come arrivare, ti racconterò la sua storia, ti parlerò del parco e di come acquistare i biglietti.

Castello di Miramare Trieste
Castello di Miramare al tramonto

Io Miramare l’ho visitato 4 volte, in età e stagioni diverse. Devo dire che non stanca mai. Vederlo mille volte in una vita, ha sempre un fascino unico. Che sia con la pioggia o col sole al tramonto, a me dà sempre una sensazione di bellezza autentica all’arrivo e nostalgica quando ce lo si lascia alle spalle per il saluto finale. Se avete occasione di visitarlo o rivisitarlo, non perdete tempo e lanciatevi alla sua scoperta.

Piccola precisazione: il Castello di Miramare di Trieste, si trova in località Grignano. L’accesso da questo ingresso potrebbe non essere consentito, quindi meglio accedere dall’ingresso lato Trieste.

Visita al Castello di Miramare: la storia.

Prima di iniziare la visita al Castello di Miramare di Trieste, occorre spendere due parole sull’origine del nome. Fu fatto costruire dall’Arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo. Innamoratosi della sua posizione, del luogo e dello spazio che lo circondava, decise di erigere questo sperone di roccia a sua dimora. Si ispirò liberamente ai castelli spagnoli, e il nome appunto proviene da mira el mar, ossia guarda il mare.

La costruzione iniziò nel 1856 e terminò nel 1860 e si trova a picco sul mare, proprio sulla punta del promontorio di Grignano. L’Arciduca vi si trasferì con la consorte Carlotta, Principessa del Belgio. Progettista ed esecutore materiale del Castello fu l’architetto Carl Junker, che lo progettò secondo gli stili e le mode del momento.

Vista frontale di Miramare

La cosa che colpisce è come il castello sia in totale armonia col parco che lo circonda. Parco di cui vi parlerò in seguito ma che fu progettato e realizzato sempre da Junker.

La leggenda del Castello di Miramare.

Come molti castelli e quindi come è logico che sia, anche il Castello di Miramare è oggetto di una leggenda: si dice che chi vi dimori, perda la vita prematuramente di morte violenta. A dare il via alla leggenda, la prematura morte di Massimiliano a 34 anni, morto in Messico, fucilato durante il periodo in cui era Imperatore nello Stato Centro Americano. Si dice che Carlotta, dopo la sua morte, perse la ragione.

Anche il successore di Massimiliano, il Duca Amedeo d’Aosta morì prigioniero degli inglesi e il generale tedesco Friedrich Rainer fucilato dai Partigiani.

Non so se crederci o meno, certo è che uno dei generali americani durante il periodo della seconda guerra mondiale, credette tanto alla leggenda che preferì far piantare le tende nel parco piuttosto che dormire nel Castello.

Castello di Miramare Trieste
Miramare

Il Castello di Miramare e la principessa Sissi.

Uno degli ospiti più celebri nel Castello di Miramare è stata senza dubbio Elisabetta di Baviera, meglio conosciuta come Principessa Sissi. Sissi e Miramare sono strettamente legati perchè Elisabetta era solita alloggiare qui, dal cognato Massimiliano: partiva spesso da Trieste per i suoi viaggi via mare e fu anche il primo luogo dove la Principessa vide per la prima volta il mare.

Ma se vogliamo fare un collegamento ulteriore con quanto scritto nel paragrafo sopra, Sissi dormì qui. E morì di morte violenta a Ginevra…

Visita al Castello di Miramare.

Adesso possiamo iniziare a parlare della visita a Miramare ed è possibile visitare il Castello al suo interno acquistando il biglietto.

Dopo che avete parcheggiato l’auto, attraversate porta della Bora e percorrete Viale Miramare, il viale alberato che vi porterà fino all’ingresso del Parco e del Castello. Vedere il Castello costruito a picco sul mare è davvero uno scenario fiabesco.

Quando visiterete l’interno del Castello, al piano terra troverete gli appartamenti privati di Massimiliano e Carlotta: la loro stanza da letto ed il bagno privato, la biblioteca che tutt’oggi conserva i volumi originali e nella stessa posizione in cui li hanno lasciati. A seguire poi la sala da pranzo e la cappella in cedro del Libano per le funzioni religiose.

La visita agli interni del Castello prosegue al piano superiore dove si trovavano le stanze di rappresentanza: erano riservate agli ospiti e lo scopo era soprattutto quello di stupire il visitatore con gli stemmi, i simboli imperiali e le tappezzerie rosse acceso.

Le stanze principali nella parte superiore sono:

  • La camera dei Regnanti, la stanza da letto dedicata agli ospiti con un letto rosso e dorato.
  • La sala della musica di Carlotta, che veniva utilizzata durante gli esercizi musicali – a quel tempo lo strumento utilizzato si chiamava fortepiano -.
  • La sala delle udienze, dove si ricevevano ospiti per dar loro udienza.
  • La sala delle conversazioni, dove Massimiliano era solito riunirsi con i propri fidati.
  • La sala del trono, oggi luogo di concerti e mostre.
castello di miramare
Interni del Castello di Miramare. Copyrights: Itinerario Di Viaggio

Per quel che riguarda gli interni del Castello di Miramare, le stanze da visitare sono oltre 20 stanze, da ammirare secondo un percorso prestabilito. Le stanze recano ancora gli arredi originali: li trovate sia nelle sale di rappresentanza che negli appartamenti privati, decorate con di opere d’arte, mobili e oggetti preziosi del tempo.

Sempre all’interno del Castello di Miramare si trovano dei vasi in porcellane e moltissime opere d’arte di pittori famosi, che non ti sto ad elencare per non tediarti.

Terminata la visita vi consiglio di ammirare il Castello da punti di vista alternativi, ossia dal mare oppure farci un giro lungo il perimetro per ammirare il mare da uno dei tanti balconi.

Solo il Castello è a pagamento, il Parco e il Castelletto sono gratuiti.

Il Parco del Castello di Miramare.

Fiore all’occhiello di tutto il complesso è, secondo me, il parco di Miramare. Su ordine di Massimiliano, il solito Junker si mise all’opera e bonificò quella che era una landa carsica desolata trasformandola in un parco di un parco di 22 ettari, popolato da una grandissima quantità di piante.

Parco di Miramare
Uno dei sentieri del Parco di Miramare

Nella mia ultima visita ho notato che il parco è molto ben curato rispetto a 5 anni prima. Oltre alle piante, ci potete trovare “il Lago dei Cigni“, la fontana con le conchiglie poco lontana da Castelletto, alcune statue, il sentiero di Massimiliano e alcune aiuole fiorite.

Parco di Miramare
Vista sul mare dal parco

Per chi volesse, proprio di fronte alle aiuole si trova anche l’unico bar all’interno del parco.

Parco di Miramare
Aiuole del parco

I luoghi di interesse più importanti del Parco del Castello di Miramare di Trieste sono per lo più delle statue:

  • Nel parterre si trova l’Orante di Miramare, statua maschile in bronzo copia della scultura conservata nel Museo di Antichità di Berlino.
  • Sempre nel parterre vicino alla Kaffeehaus si trova una copia della celebre Venere di Capua – l’originale è al Museo Archeologico Nazionale di Napoli -.
  • La stata del Meleagro, una figura maschile modellata in una fusione di zinco, ed una copia dell’originale che si trova Altes Museum di Berlino.
  • L’Apollino, una statua di Apollo dalle sembianze adolescenziali.
  • La Kaffeehaus, l’unico punto di ristoro all’interno del Castello di Miramare.

Il Castelletto: storia e curiosità.

Durante la vostra visita all’interno del parco, arriverete ad una costruzione di colore giallo che si affaccia sul golfo di Grignano: è il Castelletto.

Castelletto di Miramare
Il Castelletto

Fu fatto costruire dall’Arciduca come residenza alternativa a Miramare ed imita in scala ridotta gli esterni del Castello. Carlotta e Massimiliano vissero qui i loro primi anni di matrimonio nell’attesa che il Castello di Miramare fosse completato.

Oltre ad essere stato una residenza saltuaria dei sovrani, fu anche utilizzato come dimora da Carlotta dopo la morte del marito: i medici la curarono e sorvegliarono qui dopo i primi segni di squilibrio mentale.

Parco di Miramare
La darsena di Grignano

Le scuderie sede del BioMa.

Come dicevo prima, ci sarebbero anche le scuderie. Si trovano in un edificio distaccato dal resto del complesso, lungo Viale Miramare prima di arrivare al castello.

Sono collegate a Miramare solo dal punto di vista storico: le scuderie furono anche queste progettate da Junker nello stesso periodo del Castello ma ad oggi non hanno più la funzione originaria. Vengono utilizzate per mostre temporanee. Dal 2018 un’ala delle scuderie ospita Il BIOdiversitario MArino (BioMa), il Museo immersivo dell’Area Marina Protetta di Miramare.

Se volete potete visitarlo ma non è compreso nella visita in quanto ha un biglietto ed orari a parte.

Visita al Castello di Miramare: info utili.

Prezzi dei biglietti ed orari per l’accesso.

Il prezzo dei biglietti per accedere al Castello di Miramare è di 10€ per gli adulti. Ci sono poi tutta una serie di gratuità e riduzioni che potete trovare cliccando sul link per l’acquisto dei biglietti a Miramare.

Per quel che riguarda gli orari di accesso invece:

  • è aperto tutti i giorni dalla tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 – la biglietteria chiude alle 18.30 – escluso il 25/12 E 1/1.
  • Le scuderie rispettano i seguenti orari: Tutti i giorni dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura) esclusi il 25/12 e 1/1
  • Il parco invece ha orari variabili a seconda del mese in cui visitate il parco: per questo vi consiglio di cliccare sul link di sopra.

Castello di Miramare: come arrivare.

Per arrivare a al Castello di Miramare avete due opzioni: o ci andate in autobus oppure con la vostra auto.

Per chi raggiungesse Trieste in treno, o fosse già a Trieste, per arrivare a Miramare da Trieste Centrale prendete l’autobus numero 6. 20 minuti di tragitto e siete a destinazione.

Castello di Miramare
Miramare

Se invece ci andate in auto, due sono le strade che vi portano a Miramare. Seguendo la A4 o E70, per la prima soluzione dovete uscire a Sistiana, da qui prendere la SS14 direzione Grignano e quando vedete il Castello trovate parcheggio entrando dall’ingresso di Porta della Bora.

L’altra strada un po’ più tortuosa è uscire dall’autostrada a Prosecco e tramite la SP1 arrivare fino a Barcola, poi prendere la strada Costiera e deviare su viale Miramare. Questa strada va bene se arrivate dalla Grotta Gigante come abbiamo fatto noi.

Castello di Miramare, dove parcheggiare?

Data la conformità di Trieste, trovare parcheggio non è poi così semplice, specie se visitate il Castello durante il periodo estivo. Non essendoci spiagge di sabbia a Trieste – o quanto meno io non ne ho viste – si fa il bagno sui moli e sugli scogli lasciando l’auto lungo la strada. Trovare parcheggio diventa difficile. La situazione non è poi diversa nelle altre stagioni data la scarsità di parcheggi in città.

Castello di Miramare Trieste
Castello di Miramare

Il Castello di Miramare si trova alla fine di Viale Miramare, quindi:

  • Se trovate parcheggio qui, bene! E’ gratuito.
  • Se non trovate parcheggio lungo Viale Miramare ci sono dei parcheggi a pagamento lungo Strada Costiera, la strada precedente a Viale Miramare
  • Se volete la comodità, arrivate fino alla fine di Viale Miramare, entrate nel parcheggio a pagamento e lasciate l’auto. Costo 2€ l’ora.

Il Friuli resta una regione meravigliosa. Ho avuto modo di esplorarla recentemente e se state pianificando un tour del Friuli Venezia Giulia, vi consiglio di visitare Sauris, il paese famoso per il suo prosciutto, vedere Venzone, scoprire Pesariis, il paese degli orologi, la Diga del Vajont, Maniago e a pochi minuti dal Castello di Miramare fare un viaggio nel sotto terra alla bellissima Grotta Gigante oppure al Castello di Duino.

Castello di Miramare Trieste
Vista di Miramare dal Parco

Infine, il Castello di Miramare è spesso oggetto di visite scolastiche ma anche da parte di gruppi di escursionisti e viaggiatori. Far visitare in particolare ai giovani studenti questo magnifico complesso, è modo davvero utile per far loro apprezzare una tra le meraviglie d’Italia.


E’ tutto! Spero che questo post su cosa vedere al Castello di Miramare a Trieste vi possa tornare utile, se decidete di visitarlo. A me è piaciuto molto ogni volta che ci sono stato, nonostante ci sia stato 4 volte. Se conoscete qualcuno che voglia andarlo a visitare, condividetegli questo post. 🙂

Tags:

1 Comment

  1. ricordi meravigliosi di questo posto e di tutta Trieste. Unico rimpianto non aver potuto visitare l’interno, troppo poco tempo…

    Rispondi

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

error: Contenuto protetto! Anziché copiare scrivi contenuti senza sfruttare il lavoro altrui, pezzente!