America Canada

Una giornata al parco delle Thousand Islands. Cosa vedere e cosa fare.

Il Canada, nel 2017, festeggiava i 150 anni di indipendenza ed è stato scelto come meta dell’anno da Lonely Planet. Per chiunque avesse scelto di andare in Canada invece, ci sarebbe stati un vantaggio non indifferente, vantaggio che io poi ho scoperto in un secondo momento: l’accesso gratis ai parchi naturali del Paese. Se fossi andato a ovest, la scelta sarebbe ricaduta sui tre più famosi: Jesper, Glacier e Banff. Recandomi invece nella parte est di questo immenso paese, mi sono ritrovato con una scelta limitata di parchi da esplorare. Il più famoso, a “soli 500 km” da dove alloggiavo, era quello dell’Algonquin.

Canada

Se per le proporzioni canadesi non sono nulla, per noi diventava mezza giornata di viaggio. Optiamo quindi per un altro parco. Ci troviamo ad alloggiare a Montreal, e il parco più vicino è quello delle Thousand Islands, un parco situato a metà strada tra Montreal e Toronto, visitabile in giornata. Il nome stesso rende l’idea del tipo di parco, solo che le isole in questione sono milleottocento circa. Si trova lungo il fiume san San Lorenzo, a cavallo del confine USA – Canada, ed è visitabile o dall’alto oppure in barca.

La prenotazione dell’auto.

Avendo riconsegnato l’auto qualche giorno prima, ora ne abbiamo nuovamente bisogno. Lascio perdere il vecchio adagio del “prenota prima e risparmia” e in centro a Montreal affitto al banco dell’ Avis un’auto, che prenderò il giorno dopo poco distante da casa. Quando andrò a prendere la mia nuova auto, la signora al banco mi offre: un upgrade gratuito di auto, non mi addebita il servizio di drop off, il seggiolone per il bambino e il costo del navigatore.

CANADA

Tutto questo perchè la signora è sola in ufficio, ha dei clienti alterati che aspettano impazientemente e non ha tempo per pulire a fondo l’auto – ci sono solo due briciole di pane nei sedili e me le tolgo da solo. Inoltre la categoria di auto scelta non è più disponibile quindi pur di mandarmi via in fretta ed evitarmi le scenate dei pazzi in attesa, mi concede di tutto e di più. Costo totale per una giornata: 85 dollari canadesi, 55€. Avrei dovuto spendere il doppio per tutto questo. Tanto meglio.

Thousand Islands

Le Thousand Islands si estendono per circa 85 km di lunghezza tra le due cittadine di Kingston e Brockville. Ci si impiega circa due ore ad arrivare da Montreal, rispettando i limiti. Tra l’altro, passando dal Quebec all’Ontario, i limiti vanno rispettati ancor più rigorosamente, il massimo della pena per una il superamento del limite di 50 km/h è di 10000 dollari canadesi.

Visita alle Thousand Islands: la 1000 Island Tower.

Arriviamo in prossimità di Hill Island, prima tappa di questa nostra escursione. Molte delle isole sono ad uso abitativo, altre a deposito barche, altre ancora a luogo di campeggio, alcune invece sono disabitate. Hill Island è una delle più grandi e per accedervi è richiesto il pagamento di un pedaggio.

Thousend Islands

Tale pedaggio è dovuto in quanto questo è uno dei pochi accessi agli States, quindi a fronte di un’eventuale uscita, il pedaggio viene pagato a prescindere. E’ anche il terzo accesso agli USA che incontriamo da quando siamo partiti da Montreal. Parcheggiamo sotto la torre ed entriamo nel Gift Shop sottostante. Pagato il biglietto – 10 dollari gli adulti, 5 i bambini – saliamo a 130 metri d’altezza, al primo dei tre livelli da cui si può ammirare buona parte delle mille isole.

Il primo livello è chiuso dalle vetrate, il secondo è all’aperto ma avete una rete che vi protegge, il terzo è sempre all’aperto ma con un muro di circa un metro e mezzo a protezione. La vista è magnifica e non ci sono problemi di foschia, si riesce a vedere gran parte del parco e buona parte dell’Ontario e dello Stato di New York. La torre chiude alle 17.00 ma vi consiglio di informarvi sugli orari di apertura prolungati, ci sono giorni in cui chiude alle 19.00 e potete ammirare un tramonto da favola in quota.

Una mini-crociera sul fiume tra le isole.

Terminata la visita dall’alto, decidiamo di vedere le isole da vicino. La signora del gift shop ci suggerisce di andare ad Ivy Lea, proprio a pochi chilometri dalla torre, da dove partono molte barche per una delle zone più belle del parco.

Thousend Islands

Noi siamo interassati invece a percorrere la Thousand Islands Parkway, la strada che arriva fino a quasi a Brockville, una strada panoramica immersa nel verde che costeggia il San Lorenzo. Le case sono sporadiche e mi immagino la pace e la serenità di cui gode questa gente, lontano dal caos e dalla frenesia della città. Il parco è visitabile solo in barca e non è soggetto a costi di biglietti d’ingresso. Inoltre trovandosi sul confine tra due stati, la vostra discesa in alcune isole può essere soggetta alla richiesta del passaporto – i visti non sono necessari – altrimenti sarete costretti a rimanere a bordo. Quindi ricordatevi di portarli con voi.

Brockville

Arrivati a Brockville, troviamo subito una crociera in partenza entro un’ora. Inganniamo il tempo andando a visitare il Brockville Railway Tunnel, il primo tunnel ferroviario Canadese, lungo circa 500 metri e costruito nel 1860. Il tunnel permise all’epoca di collegare Brockville a Ottawa, la capitale, ma oggi è stato ristrutturato e viene considerato patrimonio della città.

Visitabile a piedi, è possibile percorrerlo nei due sensi ed è illuminato da luci colorate, alcune delle quali simulano la corsa del treno da un lato all’altro del tunnel. Consiglio: portatevi una giacca impermeabile, c’è molta umidità e dal soffitto cade acqua di continuo.

Dopo l’esplorazione al tunnel, ci dedichiamo alla nostra crociera con una barca da 80 posti circa. Visitiamo prima la parte un po’ più a est, caratterizzata per lo più da poche isole ma dalla presenza di molte ville a picco sul fiume. Le isole sono di proprietà di milionari canadesi residenti nella zona. La bellezza del paesaggio, la lontananza del mare e la possibilità di sfruttare il fiume hanno fatto diventare questo lato del San Lorenzo un luogo di villeggiatura molto apprezzato. Molte di queste case sono dotate di attracco per la barca, trampolino o scivolo verso l’acqua.

La parte a ovest di Brockville, invece, è più interessante perchè ci sono molte più isole. In alcune sono state costruite delle case e mi immagino come possa essere vivere qui, circondato dall’acqua, quando al mattino anzichè prendere la macchina prendi la tua barchetta. In altre isole si usa solo depositare le proprie barche. C’e anche chi in alcune isola disabitate pianta la tenda, accende il barbecue e ci passa la giornata. In mezzo al verde degli alberi, all’azzurro dell’acqua e al blu del cielo, i pescatori buttano la lenza, qualcuno pagaia per far scorrere la canoa, qualcun’altro alza la vela per sfruttare il vento. Questa è la vita alle Thousand Island, tra un tuffo dal trampolino e una barca che va lungo le acque del fiume. Magari un giorno riuscirò a vedere come vivono gli abitanti di queste isole durante l’inverno, quindi il San Lorenzo diventa una lastra di ghiaccio.

La crociera dura circa due ore e mezza, vi suggerisco di coprirvi bene perchè c’è molto vento.

Nonostante il cielo nuvoloso e la temperatura mite, le Thousand Island hanno saputo regalarci attimi irripetibili, facendo dimenticare il rimpianto per non aver visto l’Algonquin.

_______________________________________________________________________________________

Ti ricordo sempre la mia pagina FB, per la quale ti chiedo un like

https://www.facebook.com/CapturingTheWorldBlog/

Annunci

8 commenti

  1. Bellissima crociera, molto suggestiva e rilassante: vivere in quei posti dev’essere davvero piacevole! Lontano da stress, caos, confusione. E immersi nella natura incontaminata. Mica male! 😍

  2. Un bellissimo parco, molto paricolare. Il Canada è bellissimo per chi è innamorato della natura 😍

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.