Qualche sera ero in cucina e stavo ascoltando la televisione tra una chiacchiera e l’altra. Al TG si parlava delle prossime ondate di caldo e dell’estate che avanza, il che, d’un tratto mi ha fatto ricordare di una cosa, e non una qualsiasi: arrivano le vacanze estive, il che equivale alle ferie: prossimamente si riparte, destinazione Malta.

Devo però ammettere che non ci penso più di tanto, non so come mai. Forse perchè, anche se non sono ancora partito per quest’isola che si trova al centro del Mediterraneo, sto già cercando il prossimo volo, quello che vorrei mi portasse nuovamente negli States, ma questo sarà tutto da vedere. Oppure sono riuscito a vincere la mia fifa di volare e ormai prendere un aereo mi sembra la cosa più naturale di questo mondo. Sarà un dilemma a cui risponderò magari in futuro. Ma non divaghiamo e torniamo alla mia cucina di casa e a quando mi sono ricordato della quasi imminente partenza.

image

Il processo di selezione della nostra prossima meta, questa volta non è stato difficile. Non ho preso, come faccio di solito, la classica margherita petalosa –  Brrrr che brividi -, l’ho sfogliata dando ad ogni petalo un nome e quello che mi è rimasto l’ho buttato per scegliere tutt’altro posto. No questa volta avevo in mente qualche destinazione, quindi il campo era più ristretto. Pensavo a qualche città, specie nel nord Europa, tipo Amsterdam o Copenhagen, ma la situazione calda sul fronte franco-belga, a “poca” distanza dalle due capitali, mi consiglia di starmene alla larga da quei posti almeno per un po’. Così pensavo a Lisbona o  un luogo in cui sfruttare per bene l’estate, magari in un isola, come Palma di Maiorca o le isole della Grecia. E qui arrivavano le dolenti note: i prezzi. Con i soldi che non sono molti e il tempo che è poco, dovevo trovare un posto economico, vicino e caldo.

Così dopo una breve ricerca, ho scelto Malta. Le opinioni che avevo sentito erano buone, ho un’amica che viene da Malta e vari amici ci sono stati e me ne hanno parlato tutti bene. Quindi senza perdere troppo tempo, ho prenotato un volo ad un prezzo accessibile per quattro. Qualche giorno dopo abbiamo prenotato, tramite Airbnb, un appartamento nel centro di Sliema con vista sul porta e su La Valletta, la capitale.

image

Al momento mancano solo due cose: stabilire l’itinerario, anche se un’idea ce l’ho già e, come conseguenza, prenotare la nostra macchinina che ci condurrà in giro per l’isola – mi vien già da ridere guidare all’inglese, seduto al posto del passeggero col cambio a sinistra -.

Molti mi hanno detto “ti divertirai”. Sono sicuro che sarà così, anche perchè Malta è un luogo dove arte, storia, cultura, vita notturna, divertimenti e spiaggia si incrociano come meglio non si potrebbe. Devo solo capire dove, come e quando soprattutto. Ma questo lo decideremo prossimamente. Vado a pastrocchiare la Lonely coi miei appunti, appena avremo deciso non vi dirò nulla, sennò vi rovino la sorpresa. Seguitemi su Twitter @LucaPery , vi farò vedere Malta. Stay Tuned!