Ormai per me è un classico: mi ritrovo sempre con poco tempo libero e tanta voglia di viaggiare. E allora si fa quel che si può. E così abbiamo preso la macchina, come siamo soliti fare da qualche anno a questa parte – tra l’altro devo stare entro un certo chilometraggio e minutaggio, dopo due ore seduta a fianco la signora inizia a dare segni di squilibrio – e ce ne siamo andati in un posto di cui avevo solo visto la punta estrema: il lago di Garda. In tre giorni ci siamo dedicati alla parte meridionale e a quella occidentale.

Sirmione

Una lingua di terra che resiste alla lentissima erosione del mare, una sottilissima striscia che penetra nel lago e vi si tuffa dentro, una città medievale che conserva intatto il suo fascino. Questa è Sirmione. Il castello Scaligero si vede appena oltre le mura che cingono la città. Si attraversa il ponte sul fossato e si entra in questa stupenda cittadina. Appena entrati andiamo a destra dove potete o proseguire sul lungolago oppure ammirare il castello di sera. Se non volete ammirare il lago, vi consiglio di addentrarvi tra le viuzze e dove si respira ancora l’atmosfera medievale grazie alle case che mantengono, nel limite del possibile, lo stile. Per la via centrale, decine di gelaterie ammassate che cercano di accaparrare più turisti possibile con vetrine colmi di gelati e soprattutto facendo mostra di gusti differenti, che non avevo mai visto in vita mia. A piedi arriviamo fino alla punta estrema di Sirmione, dove si trovano le grotte di Catullo che purtroppo alle sette di sera sono già chiuse. Come meritato premio ci concediamo una cena in riva al lago. Peccato che si fosse stato nuvolo con un po più di fortuna il tramonto sarebbe stato una cornice perfetta.

IMG_6484IMG_6552IMG_6543IMG_6536IMG_6537IMG_6485IMG_6499

Gardone Riviera 

Il posto dà l’idea dell’esclusività in quanto a numero e soprattutto alla categoria degli hotel. Il vero motivo per cui siamo qui, oltre che per dormire, è per vedere il Vittoriale degli Italiani, la casa di d’Annunzio. Se volete vistarlo bene lo potete vedere in una giornata. Iniziamo dal museo caratterizzato dei suoi effetti personali. per proseguire poi attraverso l’anfiteatro e il parco labirintico fino a risalire alla nave Puglia che si era fatto costruire. Se vi mettete al timone vi sembrerà davvero di essere voi i comandante. Arriviamo poi fino al mausoleo, dove li vicino si trova anche il MAS 96, ora nave museo ma che a suo tempo veniva armata con due siluri pronti a partire in caso di minaccia. Chiudiamo la nostra visita alla casa di d’Annunzio vedendo lAnsaldo SVA, utilizzato dallo scrittore per sorvolare Vienna. Purtroppo manca l’Isotta Franceschini, la sua auto.

IMG_6642_HDR (FILEminimizer)IMG_6647

Limone

Tra i quattro visitati, quello che più mi è piaciuto. Situato quasi in punta al lago, Limone non si nota quando si arriva. La strada è situata in alto e quindi si deve scendere a piedi. La particolare posizione, ai piedi delle montagne che riparano la città, e l’influenza del lago fanno che si che Limone sia il posto più a nord dove si producono limoni e cedri. Ovviamente quando girovagherete a piedi o in bici per le strade della città non potrete fare a meno di notarli. Praticamente tutti i prodotti sono a base di limone: creme, marmellate, limoni e cedri e immancabili i liquori. Bellissimo il modo in cui si indicano le vie. Ci sono delle piastre sui muri, ognuna delle quali indica numero civico e nome della via portando la presenza del simbolo della città.

IMG_6608IMG_6571IMG_6585IMG_6575

Lazise

Ultima tappa del nostro tour sul lago è stata questa cittadina che mi ha dato l’idea di un vecchio sornione che riposa tranquillo ammirando il lago al tramonto. Anche qui la presenza e medievale è forte per via del castello e per la cinta muraria che delimita la città. Piazza Vittorio Emanuele, una piazza a scacchi lunga e stretta, dal centro cittadino si collega fino al porto dove le barche attendono di uscire, e al lago da dove parte la ciclabile che arriva fino a Bardolino e anche oltre. E’ qui che salutiamo il lago poco prima del tramonto.

IMG_6681 IMG_6679 IMG_6671