Conosco molte persone che ho sentito affermare: “Io non ci salirò mai in aereo, ho paura!” senza esserci mai saliti e sinceramente lo reputo un controsenso. Ma perchè aver paura di una cosa che non hai mai provato? Tanti rispondono”Non lo so, mi fa paura e basta.” liquidando l’argomento. L’uomo per natura tende a temere tutto ciò che è sconosciuto, e d’accordo che l’aria non è il suo habitat naturale, però questi bestioni, lunghi fino a settanta metri e larghi fino a sessanta, che ci passano sopra la testa tutti i giorni sono tra i mezzi più utilizzati per il trasporto di persone e per scopi commerciali, quindi fanno parte del nostro vivere quotidiano. La paura a volte non ha una spiegazione logica, è innata, ma si può affrontarla e vincerla. Per chi continuasse a rinunciare a volare per colpa di questa fobia, suggerisco di farsi coraggio e di salire a bordo, non c’è motivo per aver paura e proverò a spiegarvi perchè.

1)E’ il mezzo più sicuro

L’aereo statisticamente è il mezzo più sicuro. Lo dicono i dati IATA e ICAO. Dal 2009, i 655 morti sono scesi, nel 2013, a 173 con 3 miliardi di passeggeri e 32 milioni di voli effettuati. Una percentuale di incidenza bassissima rispetto al numero di decolli e ai passeggeri. Inoltre, nello stesso 2013, i morti sulle strade Italiane sono pari a 1791. Avete quindi più probabilità di fare un incidente in strada da Venezia a Milano, che da Milano a New York in aereo. Il 2014 invece ha sì segnalato una brusca impennata, con 706 decessi, molti dovuti ai due voli della Malesian Airlines di cui tutti conosciamo la triste storia, ma ciò non toglie che, dati alla mano, sia comunque meno rischioso un volo in aereo che un giro in macchina, anche per quel che riguarda la distanza percorsa.

DSCN2543 (FILEminimizer) 

2) Più conveniente o più rapido. A volte.

La scelta del mezzo di trasporto è anche condizionata dal prezzo del biglietto. Spesso si cercano biglietti in promozione o, per chi viaggia in auto, percorsi che magari evitino i pedaggi. Grazie anche all’avvento delle Low Cost, tutt’oggi si sta scatenando sulle tratte più frequentate, come ad esempio la Roma-Milano, una vera e propria guerra al ribasso tra compagnie aeree e ferroviarie per accaparrare più clienti. Il vantaggio dell’aereo è che a parità di prezzo, il tempo di percorrenza può essere minore rispetto al treno, attesa al check in inclusa, soprattutto perchè le tratte ferroviarie delle grandi città sono più soggette a ritardi, dovuti magari a scioperi, condizioni di maltempo o ingorghi in prossimità delle stazioni. Senza contare poi le tante offerte che le Low Cost offrono sulle varie rotte percorse anche dalle compagnie di bandiera verso le maggiori destinazioni Europee.

IMG_0069 (FILEminimizer)

3)Se non voli non puoi arrivare ovunque. A meno che…

Polinesia, Caraibi, Isole dell’Oceano indiano, Australia, sogni possibili di destinazioni da sogno che rimarranno irrealizzati per coloro che hanno paura di volare, a meno che non disponiate di qualche mese di vacanza per poter raggiungere queste mete via auto, treno, piedi, bici, autobus o barca. Cosa che può essere bella e possibile ma altamente improbabile se decidete di non staccarvi da terra. Con i classici quindici giorni di ferie, forse non arriverete nemmeno a metà strada. Credo sia il caso che ci pensiate e prendiate un aereo se volete realizzare un piccolo sogno. Anche perchè tutte le destinazioni, oramai, sono a portata di aereo.

IMG_0055

4)Aerei, questi (S)Conosciuti

Una volta si viaggiava solo con le compagnia di bandiera. Poi sono arrivate le low cost, compagnie con biglietti più economici ma che si scontravano con la diffidenza di una parte della gente, in quanto molti ritenevano gli aerei poco sicuri: biglietto economico era sinonimo di manodopera e assistenza non accurate come nelle compagnie di Bandiera. La scelta era tra un volo considerato non sicuro a priori e un volo dal prezzo eccessivo, che costava due o tre volte tanto quello di una Low Cost. Il risultato era il cambio destinazione e la rinuncia la volo. Tutt’oggi i controlli di manutenzione sono serrati e periodici, e viene stilata annualmente una black list nel quale si proibisce a determinate compagnie di volare, mettendo a rischio anche la loro licenza di volo. Oggi i vettori sono tutti più sicuri perchè sottoposti     a regole ferree, che utilizzano aerei di case produttrici di fama mondiale come Boeing, Airbus, McDonnel Douglas o Embrearer. E infine, ammettiamolo, gli aerei sono dei capolavori di ingegneria.

IMG_4342 (FILEminimizer)

Non serve avere paura, punto e basta! 

Dal punto di vista statistico, hai meno probabilità di fare incidenti rispetto a qualsiasi altro mezzo. Arrivi ai quattro angoli del mondo nel giro di 24 ore. Il costo è sicuramente più conveniente rispetto al passato e a volte anche rispetto ad altri mezzi. Si vola in sicurezza e nel confort più totale. Inoltre, quando si passa attraverso le nuvole, si sorvolano le Maldive, si viaggia sopra il deserto, il panorama è unico. La vista è spettacolare, specie se vista dall’alto, e se soffri di vertigini hai un intrattenimento svariato a bordo, cibo, acqua o bibite. Quindi non serve avere paura, sali a bordi e buon volo. IMG_1153 (FILEminimizer)

P.s. Chi vi da questi consigli è uno che quando sale in aereo inizia a sudare freddo, diventa bianco, parla raramente ed è facilmente irritabile. Eppure non rinuncio a volare.